È ricoverato in Terapia intensiva all’ospedale di Ravenna dopo aver tentato il suicidio mercoledì pomeriggio mentre era detenuto nel carcere di Port’Aurea. Un dramma quello che vede protagonista un 27enne di Massa Lombarda, che ha come difensore di fiducia l’avvocato Gian Luigi Manaresi, per cui oggi si celebrerà in sua assenza l’udienza di convalida dell’arresto.

Le manette per il giovane sono scattate martedì sera quando i genitori conviventi hanno chiamato i carabinieri di Massa Lombarda per denunciare un episodio di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione. Di questo è accusato il 27enne, incensurato e disoccupato, che ha grossi problemi psicologici e legati all’abuso di sostanze stupefacenti. Problemi che hanno portato all’episodio di martedì sera che è sfociato nell’arresto del giovane, la cui convalida avverrà oggi nel tribunale di Ravenna in sua assenza. Il 27enne, infatti, si trova ricoverato da giovedì pomeriggio nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale Santa Maria delle Croci dopo aver cercato di togliersi la vita, tentando di impiccarsi utilizzando un lenzuolo fissato all’interno della cella. Provvidenziale è stato l’intervento delle guardie penitenziarie che hanno salvato il giovane, giudicato fortunatamente fuori pericolo. Dopo la convalida di domani il giovane, non appena starà meglio, sarà interrogato sull’episodio che ha portato al suo arresto.

Milena Montefiori