Quotidiano Nazionale logo
14 apr 2022

Terminal porto Le concessioni alle imprese

Si è riunita la commissione. Adsp che ha considerato. nuovi criteri di valutazione

Si è tenuta ieri la riunione della commissione dell’Autorità di sistema portuale che, tenuto conto delle risultanze dei nuovi criteri di valutazione, ha fissato la durata delle concessioni ai terminal portuali in scadenza. Si sono aggiudicati la concessione per 20 anni Tcr, Setramar, Lloyd Ravenna, Pir. Per 19 anni Italterminal e Petra. Sapir 18, Versalis 17, Ifa e Nadep 15, Docks Cereali e Pir (Magazzini Generali) 11, Fassa Bortolo 10. Per la prima volta e primo caso in Italia, sono stati applicati nuovi criteri valutativi che in parte recepiscono quanto già stabilito dal ministero delle Infrastrutture e mobilità sostenibili e in parte introducono elementi previsti dalla stessa Adsp. I criteri valutativi per l’ottenimento delle concessioni riguardano, tra gli altri, gli obiettivi di traffico e di sviluppo della modalità ferroviaria, la capacità di assicurare le più ampie condizioni di accesso al terminal per gli utenti e gli operatori interessati, la sostenibilità e l’impatto ambientale, la previsione di iniziative di partenariato con centri di ricerca e istituzioni universitarie, la definizione di investimenti infrastrutturali e sovrastrutturali, anche in coerenza con gli strumenti di pianificazione e programmazione nazionale di settore, la capacità di assicurare un’adeguata continuità operativa del porto e il piano occupazionale. I vari rappresentanti dei terminal hanno presentato una relazione contenente tutti questi aspetti.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?