UNO DEI
Cronaca

Testori riscrive Manzoni Rivivono ’I Promessi sposi’

La rivisitazione del capolavoro letterario oggi alle 21 al Teatro Alighieri

Testori riscrive Manzoni  Rivivono ’I Promessi sposi’

Testori riscrive Manzoni Rivivono ’I Promessi sposi’

Uno dei pilastri della letteratura italiana, ’I Promessi sposi’, verrà messo in scena questa sera alle 21 al Teatro Alighieri, con la regia di Andrée Ruth Shammah. Ed è proprio quest’ultimo a descrivere l’opera: "Questo è un tempo di inquietudini, di perdita di confini e valori che chiede di tornare indietro per fare il punto, confrontarsi e rimettersi alla prova". Quale migliore occasione per rifletterci con la riscrittura del capolavoro manzoniano di Giovanni Testori? Il riallestimento de ’I Promessi sposi alla prova’ storico spettacolo del Teatro Franco Parenti di Milano, celebra un doppio anniversario – i 150 anni dalla morte di Alessandro Manzoni e il centenario della nascita di Giovanni Testori – a partire dal testo con cui Testori ha "accolto, tradito o tradotto" le parole di Manzoni per il lettore di oggi, "in una nuova forma che rende contemporanee e facilmente comunicabili verità antiche di cui abbiamo nuovamente bisogno".

Una produzione del Teatro Franco Parenti e della Fondazione Campania dei Festival, con la collaborazione di Fondazione Teatro della Toscana e dell’Associazione Giovanni Testori, ’I Promessi sposi alla prova’ vede in scena Giovanni Crippa, Federica Fracassi, Tobia Dal Corso Polzot, Rita Pelusio, Aurora Spreafico, Vito Vicino e la partecipazione di Carlina Torta; le scene sono di Gianmaurizio Fercioni e le luci di Camilla Piccioni, mentre le invenzioni di Michele Tadini si amalgamano alle musiche create da Paolo Ciarchi per lo spettacolo originale.

In uno spoglio palcoscenico di provincia, le pareti biancastre, l’attrezzeria in disordine, le porticine, i pontili, le scalette a vista e una saracinesca grigia sul fondo; un gruppo di giovani attori appassionati e inesperti – un po’ smarriti e un po’ curiosi – prova, sotto la guida di un maestro, qualcosa che assomiglia al capolavoro di Manzoni, ma che diventa qualcos’altro, nel tentativo di liberare i personaggi dalla pagina scritta e fare degli attori uomini che camminano da soli. Messo in scena per la prima volta nel 1984, ’I Promessi sposi alla prova’ racchiude il senso del ’fare teatro’.I

nfo e prevendite: 0544 249244 – www.ravennafestival.org. Biglietti posto unico 15 euro (ridotto 12 euro).