Una cerimonia per ricordare l’alluvione

Oggi al PalaCattani col presidente della Regione Bonaccini, per ringraziare chi è intervenuto nei giorni più duri e ribadire gli impegni presi .

Una cerimonia per ricordare l’alluvione

Una cerimonia per ricordare l’alluvione

Ringraziare chi è intervenuto nei giorni più duri, ricordare le vittime e ribadire gli impegni presi con i territori feriti. Oggi al PalaCattani si terrà ’Una giornata per dire grazie. Alluvione, un anno dopo’, cerimonia a cui parteciperanno anche il presidente della Regione Stefano Bonaccini e la vicepresidente Irene Priolo. Non mancheranno inoltre il prefetto Castrese De Rosa, il sindaco di Faenza Massimo Isola, il rappresentante di Anci Enzo Lattuca e quello di Upi Michele de Pascale e il sindaco metropolitano di Bologna Matteo Lepore. L’ingresso è a partire dalle 9.30 e gli invitati sono oltre 2.000.

L’evento è organizzato dalla Regione insieme all’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile.

La cerimonia inizierà alle 10.30 con i saluti introduttivi, a cui seguiranno gli interventi di Sisto Russo (dipartimento nazionale di Protezione civile), Rita Nicolini (direttrice dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile), Gian Marco Desogus (Ercc Liaison officers della commissione europea), Sergio Zaniboni (presidente del Comitato regionale di coordinamento del volontariato di Protezione civile) e Dario Pasini (presidente del Comitato nazionale di Protezione civile). Coordina l’evento il giornalista Marco Bilancioni del Resto del Carlino di Forlì.

Le conclusioni, coordinate dalla direttrice di Qn- Il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno Agnese Pini, saranno affidate a Luigi D’Angelo (dipartimento nazionale di Protezione civile), alla vicepresidente della Regione con delega alla Protezione civile Irene Priolo e al presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.