Ci sono altri casi in una scuola dell’infanzia, mentre in una struttura per anziani scatta l’allarme e l’isolamento in seguito a una positività post-ricovero. Sono questi gli aspetti più salienti della giornata di ieri in merito al Covid, che nella nostra provincia conta 67 nuovi casi. È stato purtroppo ufficializzato anche un decesso: non ce l’ha fatta Sergio Maioli, 63enne di Ravenna. La giornata di ieri è stata da dimenticare anche alla Cra Pallavicini Baronio, nei confronti della quale l’Igiene pubblica ha preso un provvedimento di isolamento....

Ci sono altri casi in una scuola dell’infanzia, mentre in una struttura per anziani scatta l’allarme e l’isolamento in seguito a una positività post-ricovero. Sono questi gli aspetti più salienti della giornata di ieri in merito al Covid, che nella nostra provincia conta 67 nuovi casi. È stato purtroppo ufficializzato anche un decesso: non ce l’ha fatta Sergio Maioli, 63enne di Ravenna.

La giornata di ieri è stata da dimenticare anche alla Cra Pallavicini Baronio, nei confronti della quale l’Igiene pubblica ha preso un provvedimento di isolamento. In realtà non ci sono state positività tra gli ospiti della struttura: la Pallavicini Baronio però accoglie al suo interno alcuni posti letto ‘ad alta attività assistenziale’, in cui trovano posto pazienti appena dimessi dall’ospedale (ma non ricoverati per motivi Covid, né positivi) che hanno necessità di completare le cure, ma non hanno più necessità di un’assistenza di tipo ospedaliero. A questo proposito nei giorni scorsi qui aveva trovato posto un uomo che al suo arrivo aveva dato risultato negativo al tampone. Dopo 15 giorni però il test, ripetuto, ha dato esito positivo, segno che l’uomo probabilmente si era contagiato prima dell’ingresso nella Cra ma ancora non aveva sviluppato la positività al suo arrivo. Ora il paziente è stato trasferito in una Cra Covid, che accoglie pazienti positivi non gravi ma bisognosi comunque di assistenza. L’uomo alla Pallavicini Baronio era stato assistito in una camera singola e con personale dedicato: non c’era stato quindi nessun contatto con gli anziani ospiti della struttura, peraltro tutti vaccinati. Nonostante questo, come misura di sicurezza, la Cra Pallavicini Baronio è stata messa in quarantena, e nei prossimi giorni tutti gli ospiti e gli operatori verranno sottoposti al tampone. Parlando sempre di contagi invece 4 casi si sono riscontrati tra i piccoli alunni della scuola dell’infanzia paritaria Don Ferdinando Conti di San Pancrazio di Russi, dove già nei giorni scorsi erano state rilevate delle positività.

In totale nella provincia di Ravenna si sono registrate ieri 67 positività su 1754 tamponi (3,8%), in tutta la regione 824 su 30.249 test (2,7%) e in Italia 11.807 su 324.640 tamponi (3,6%). Nel nostro territorio in particolare tra i positivi di ieri ci sono 27 maschi e 40 femmine, 37 asintomatici e 30 persone con sintomi, 66 in isolamento domiciliare e 1 ricoverato. Sono emersi 38 nuovi casi a Ravenna, 8 a Faenza, 5 a Lugo e Russi, 3 a Cervia, 2 a Brisighella e Sant’Agata e 1 a Bagnacavallo, Cotignola, Massa Lombarda e Riolo Terme. Sono stati individuati 45 casi grazie all’attività di tracciamento dei contatti dell’Igiene pubblica dell’Ausl, 10 per sintomi, 11 per test volontario e 1 di rientro dall’estero. Sono state comunicate 82 guarigioni.

sa.ser.