Ravenna, 20 agosto 2021 - Vandali in azione nelle sedi vaccinali del Ravennate e a Cesena. Questa mattina la sede hub vaccinale dell’Esp di Ravenna e la sede spoke di San Pietro In Vincoli, sono state trovate imbrattate da scritte e simboli che hanno danneggiato la segnaletica e la cartellonistica posta all’esterno delle strutture. "Nella notte qualche no vax ha pensato bene di imbrattare alcune sedi vaccinali a Cesena, Ravenna e San Pietro in Vincoli. Azioni che si commentano da sole", è la ferma condanna del governatore Stefano Bonaccini.

E' già stata presentata denuncia alle forze dell’ordine al fine di individuare i responsabile anche attraverso l’analisi delle immagini delle telecamere di sicurezza. Dall'Ausl fanno sapere comunque che "l’attività vaccinale prosegue come di consueto senza sosta. Nessun danno è stato riscontrato all’interno delle strutture".

La sede vaccinale dell'Esp di Ravenna

I simboli no vax

Le scritte, tracciate con un spray rosso, raffigurano la scritta 'Vivi' e una 'W' inserita in un cerchio: sembra più che probabile che sia un riferimento alla 'V per vendetta' che complottisti e no green pass hanno adottato.

La condanna di Bonaccini

"C'è qualcosa che non funziona nella testa di chi si rende protagonista di episodi così incivili - tuona Bonaccini dal Meeting di Rimini - Siamo più forti di qualsiasi cogl..., perché gli emiliano romagnoli stanno vaccinandosi in tanti, per fortuna", aggiunge, ricordando che le vaccinazioni hanno raggiunto "il 75% delle persone con almeno una dose ed entro fine settembre - commenta - contiamo di arrivare all'80%".

Covid: le notizie di oggi

Bonaccini: "Prima dose a pù del 75% degli over 12"

Mattarella al Meeting di Rimini: "Vaccinarsi contro il covid è un dovere"

Indice Rt Emilia Romagna, Marche e Veneto: Italia all'1,1

Zona gialla oggi: Sicilia salva per pochi decimali. Tutta l'Italia resta bianca

Covid Bologna: donna non vaccinata muore a 68 anni

Vaccino, Garattini: "Terza dose? Prima i Paesi poveri. Solo così fermeremo le varianti"