Ripartire e rilanciare. Sono i ‘verbi’ scelti dal comitato ‘Spasso in Ravenna’ – progetto trasversale che coinvolge 200 esercenti del centro storico – per tornare attrattivi come nel periodo pre-Covid. L’idea è stata appoggiata dalle associazioni di categoria (Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato e Cna), col contributo del Comune e il sostegno de La Cassa di Ravenna. L’appuntamento è per...

Ripartire e rilanciare. Sono i ‘verbi’ scelti dal comitato ‘Spasso in Ravenna’ – progetto trasversale che coinvolge 200 esercenti del centro storico – per tornare attrattivi come nel periodo pre-Covid.

L’idea è stata appoggiata dalle associazioni di categoria (Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato e Cna), col contributo del Comune e il sostegno de La Cassa di Ravenna. L’appuntamento è per venerdì, giorno della partenza, dalla nostra città, della tappa del Giro d’Italia. Al mattino, il centro storico sarà animato dalla partenza della corsa. Successivamente si aprirà quella che è stata denominata la ‘Festa di Primavera’, con l’intenzione di ribadire ancora di più il concetto di rinascita, di rilancio, di ripartenza. ‘Spasso in Ravenna’ ha predisposto, insieme ai tecnici del Comune di Ravenna, tutte le autorizzazioni che consentiranno agli esercenti di allestire punti espositivi all’esterno dei propri negozi dalle 16.30 alle 21.

Per l’occasione è stata prodotta una maglietta celebrativa, che raffigura il mosaico creato da Annafietta e che richiama l’iconografia dantesca. Anche la società ciclistica giovanile cittadina Pedale Azzurro Rinascita ha aderito all’iniziativa, mettendo a disposizione coupon che i negozianti potranno donare ai clienti e che consentiranno ai bambini delle scuole elementari – assistiti da un tecnico della società – di effettuare una prova con una bicicletta da corsa. L’intenzione è quella di creare un momento di incontro, nel limite delle normative di sicurezza, fra commercianti e clienti, davanti alle vetrine dei negozi, sulle strade e dunque all’aperto.

"Dopo tanti mesi di chiusura – ha spiegato Roberto Montanari, presidente di Spasso in Ravenna – vogliamo finalmente tornare a vederci, a parlare di persona, a godere di una giornata all’aria aperta nel centro della città. Nei mesi scorsi abbiamo ideato diverse iniziative, veicolate attraverso la rete, ma abbiamo tutti una gran voglia di incontrarci e scambiare idee, opinioni e risate senza la distanza dettata da uno schermo".