Milano Marittima, 12 aprile 2018 - La ditta ' Balsera costruzioni' di Riccardo Guerrini di San Pietro in Trento, unica partecipante, si è aggiudicata il bando per riqualificare e rigenerare Il Woodpecker, la storica discoteca di Milano Marittima degli anni ’60 dalla struttura avveniristica con la cupola in vetroresina, ideata dall'architetto Filippo Monti. Dopo il  primo bando andato deserto, il secondo è andato a buon fine e la ditta partecipante è risultata conforme ai requisiti del bando, formulato col criterio dell’ offerta economicamente più vantaggiosa. La durata della concessione è di 15 anni e con possibilità di rinnovo per ulteriori dieci anni.

Il concessionario dovrà corrispondere un canone annuo non soggetto ad IVA (al quale andrà aggiunto l’adeguamento ISTAT a decorrere dalla seconda annualità contrattuale) come di seguito indicato: € 1.000,00 per la prima annualità; € 2.000,00 per la seconda annualità; € 3.000,00 per la terza annualità e successive. Dovrà inoltre provvedere ad allestire l’immobile con arredi, attrezzature e quant’altro occorra per renderlo idoneo all’utilizzo. L’idea progettuale è quella di destinare il Woodpecker a luogo multifunzionale e centro di esperienza dedicato all’espressione musicale, alla pratica artistica, allo svago culturale ed all’incontro informale con attività, iniziative, concerti e spettacoli, mostre ed esposizioni, degustazioni e tipicità, laboratori creativi, percorsi e natura.

“L’obiettivo quello di creare un luogo di socialità aperta e inclusiva in un contesto altamente suggestivo, in cui si alternano, arte e artigianato – si legge nella proposta della ditta - espressione musicale e spettacolo; natura e cultura; divertimento e proposte commerciali. Un "luogo di creatività a 360 gradi", reso ancor più attrattivo da interventi mirati di tecnologia digitale volti a migliorare l'appeal presso le giovani generazioni sensibili ai nuovi linguaggi di comunicazione. La strategia imprenditoriale ha la finalità di fare del Woodpecker un punto di riferimento per il turismo cervese in sintonia con un modello di vacanza balneare sensibile alle tematiche del benessere e della sostenibilità ambientale che ricerca forme nuove di intrattenimento e divertimento "smart", compatibili con il rispetto dell'ambiente e delle persone secondo il concetto di "ecologia integrale".

Questo il commento del sindaco Luca Coffari: “Siamo molto soddisfatti sembrava un sogno riaprire il Woodpeker ed invece grazie alla sinergia tra pubblico e privato sta diventando realtà: stiamo ridando vita a luoghi e tesori abbandonati per rafforzare l'identità della città e creare nuove opportunità di sviluppo e di bellezza. Con la riqualificazione e rivitalizzazione dello storico locale collocato a fianco della Pineta di Milano Marittima prende il via il primo step del progetto del nuovo parco urbano di Milano Marittima che intende arricchire la località di nuovi servizi per il turismo e per una località aperta tutto l’anno. Sono previste oltre a questo meraviglioso spazio di intrattenimento multifunzionale anche aree dedicate allo sport e al benessere. Auspichiamo che altri imprenditori saranno presto interessante a collaborare con l’amministrazione per far nascere nuove attività in quell’area”.