Ravenna, 15 maggio 2019 – Caterina Rossi ha un b&b vicino a Mirabilandia e l’altra sera, di fronte all’emergenza, che ha portato anche all’evacuazione di alcune zone, come Castiglione e Savio, si è offerta di ospitare nella sua struttura chi avesse bisogno. «Se qualcuno questa sera è in difficoltà e non ha un posto dove andare, mettiamo a disposizione le nostre camere» ha scritto in un post su Facebook.

Alla fine nessuno ha avuto bisogno di essere ospitato, ma il gesto di Caterina Rossi non è passato inosservato. «Quando abbiamo sentito – spiega – del pericolo che correva soprattutto chi vive al piano terra, abbiamo deciso di offrire la nostra struttura. Siamo nel gruppo facebook ‘Sei di Savio se’, ci conosciamo quasi tutti, insomma in queste condizioni è anche più semplice offrire il proprio aiuto, la propria solidarietà».

Ma Caterina Rossi anche in passato aveva dato prova di grande generosità, in occasione del terremoto in Emilia nel 2012. «All’epoca – ricorda – ospitammo due famiglie di Modena. Certa quella era una situazione diversa, molto più drammatica. Ricordo che una famiglia rimase una notte, l’altra due. Erano molto spaventati, non se la sentivano di rimanere a casa»

In questi giorni non ci sono turisti nella zona. «Lavoriamo soprattutto con il parco di Mirabilandia – conclude la titolare del b&b – e in questo periodo le persone arrivano quasi esclusivamente nel fine settimana».

false