Ravenna, 26 gennaio 2020 - Stefano Bonaccini si conferma presidente della Regione Emilia Romagna. Il governatore a Ravenna conquista il 52,7% delle preferenze, Lucia Borgonzoni ottiene il 42,08%, Simone Benini il 3,7% Quanto alle coalizioni, il centrosinistra si attesta al 49,6%, il centrodestra al 43,6%. 

Fondata su pilastri secolari, con perenni vessilli rossi issati sui pennoni, finora la Ravenna del Pd ha resistito a tutto, sia alle fiammate grilline che all’arrembante crescita della Lega. Ma soprattutto è sopravvissuta a se stessa, ai mille mal di pancia di una sinistra che negli ultimi anni qui ha seminato un po’ di sconcerto fra i militanti di una terra cresciuta a pane, Pci e cooperative, a cominciare dal Governo delle larghe intese nel 2014. Di recente il Pd pareva aver recuperato consensi e compattezza, complice la paura di perdere la Regione. Un timore che Bonaccini ha scongiurato.

Leggi anche Il voto in Calabria

Elezioni Emilia Romagna 2020, i risultati della provincia di Ravenna in diretta

Elezioni Emilia Romagna 2020, i risultati di Ravenna città in diretta

 

 

Affluenza alle 23

false
Alle 23 a Ravenna ha votato il 69,71% degli aventi diritto, contro il 41,43 delle precedenti elezioni. Alle 19 i votanti erano il  60,67% (contro il 33,25% delle precedenti Regionali). Alle 12 aveva votato il 23,67%. 

Focus Il quadro regionale - Speciale elezioni Emilia Romagna 2020

Elezioni, l'andamento dei principali partiti a Ravenna