Quotidiano Nazionale logo
6 gen 2022

Masterchef 2021, Cavolini tifa per Elena Morlacchi: "Vorrei conoscerla"

Il cuoco di Solarolo, che si è distinto a Masterchef 10, parla dell’attuale concorrente di Lido Adriano che sta incantando la giuria del talent

monia savioli
Spettacoli
Sopra, la concorrente di Masterchef Elena Morlacchi. Accanto, l’ex concorrente Cristiano Cavolini
La concorrente di Masterchef Elena Morlacchi

Ravenna, 6 gennaio 2022 - Non vede l’ora di poterla conoscere di persona. Cristiano Cavolini, il cuoco 48enne originario di Solarolo che ha dato prova della sua bravura durante la decima edizione di Masterchef, ora fa il tifo per Elena Morlacchi, la nuova concorrente del talent dedicato alla cucina, residente a Lido Adriano. "Il sangue chiama – conferma –. Anche se è originaria di Milano, lei è romagnola, punto. Ammetto che sto seguendo la nuova edizione con un po’ di gelosia ma anche tanto rispetto. Gelosia perché ogni volta che si apre quella porta vorrei essere io ad entrare. Elena è una persona strepitosa, vorrei essere con lei. È bravissima. Durante la prima puntata ha infilato una tripletta davvero rara, vincendo le tre prove ‘Mistery box’, ‘Invention test’ e quella esterna".

Cristiano sta aspettando il momento in cui Elena uscirà dal contest per poterla contattare. "Quando finirà la sua avventura faremo sicuramente qualcosa insieme – sottolinea Cavolini –. Immagino di cucinare con lei o di organizzare eventi in coppia o fare qualcosa in tv. Abbiamo lo stesso codice e quello non sbaglia".

I numeri per vincere, secondo Cristiano, ci sono tutti: "Oltre a pensarlo, lo spero. Elena ha tutte le caratteristiche per poter vincere la nuova edizione di Masterchef. Bisogna vedere se la testa tiene. Quando entri nella Masterclass hai già superato un mucchio di selezioni ma è dopo che subentra lo stress più grande. Bisogna avere testa e carattere. Se Elena non cede, arriverà sicuramente alla vittoria".

Quello con Masterchef è un legame che non si interrompe. Almeno non per Cavolini che è tornato ai fornelli del talent in occasione della registrazione della puntata promo della nuova edizione. "Masterchef ce l’ho nel cuore – continua –. Anche prima di entrare, non ho mai perso un’edizione. Tornare negli studi per la cena di Natale, durante la quale è stata registrata la promo, è stata una emozione fortissima. Già quando ho impostato il navigatore verso Milano avevo il batticuore. Quando poi ho rivisto gli chef, da colleghi, non ne parliamo. Ancora oggi, se ci penso, non mi sembra ancora vero di aver vissuto una avventura del genere. Per chi è appassionato, vincere Masterchef è come per un calciatore vincere i Mondiali di calcio".

Fuori dagli studi, i tanti progetti messi in campo da Cavolini sono ancora in stand by causa, in particolare, la recrudescenza della pandemia. "Nel frattempo ho avuto anche un infortunio – spiega –. Mi sono rotto due dita ma ora, fortunatamente, è tutto a posto. A causa dell’aumento dei contagi ho fermato momentaneamente l’attività di chef a domicilio. Anche oggi ho risposto a tre richieste rimandando a tempi migliori. Anche l’apertura di Casa Cavolini è stata posticipata. Vorrei riuscire a concretizzare il progetto entro l’estate. Tutto dipende – sottolinea – da come va la pandemia".

Ma Cristiano non molla e se una strada è bloccata, scatta il percorso alternativo. "Uscirà a breve un film in cui ho recitato. Poi – conclude – c’è nell’aria qualche progetto in tv. Bolle ancora tutto in p entola ma sono contento perchè se i progetti vanno avanti vuol dire che qualcosa ho lasciato".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?