Faenza, 8 settembre 2018 - Nel cuore ha la ginnastica ritmica che l’ha portata ai vertici nazionali, mentre per il futuro sogna di entrare nell’Arma dei carabinieri, come il nonno, maresciallo. Ma ora sta per vivere un’altra avventura molto più vicina. Maeve Billi, faentina diciottenne, sarà fra le finaliste di Miss Italia. 
Le finali si svolgeranno a Milano il 16 e 17 settembre 2018 e andranno in onda sulla rete televisiva La 7. 

Nata il 7 dicembre 1999, Maeve Billi si è diplomata all’istituto tecnico Oriani di Faenza e tra le sue passioni c’è l’equitazione. E’ la sorella di Nicolas Billi, faentino del Rione Verde. Non è la prima esperienza in passerella. Maeve ha infatti partecipato anche alle selezioni per Miss Europa nel 2015. Fra le vincitrici di Miss Italia solo tre volte c’è stata una ragazza della nostra regione.

Maeve Billi ai tempi della ginnastica agonistica

«Seguo Miss Italia da quando sono piccola e per me è sempre stato un grande sogno partecipare» racconta Maeve. Finora l’esperienza durante le selezioni è stata bella, ma faticosa. Merita di essere vissuta anche se molto stressante e stancante, ma arrivata a questo punto è meglio stringere i denti e andare avanti – racconta – . Si provano emozioni fortissime, io mi ricordo quando ero sul palco a gareggiare per vincere un titolo regionale, poi sono passata tra le 60 prefinaliste nazionali e ora sono qui con le 30 finaliste a lottare per la corona di Miss Italia e non mi aspettavo questo splendido risultato, per me è già un grandissimo traguardo». 

Miss Italia 2018, le finaliste a Venezia (Ansa)

A Miss Italia andrà come andrà. «Sono ancora ‘piccolina’ – afferma – ma pronta ad affrontare questa esperienza indimenticabile. Da questa partecipazione mi aspetto tutto e niente, sicuramente vincere la corona sarebbe un grande onore per me e per portare la mia regione in alto dopo tanto tempo».

Nel passato e anche nel presente di Maeve Billi c’è la ginnastica ritmica, una passione che l’ha portata a praticare questo sport per 13 anni, conquistando due titoli nazionali, mentre ora insegna alle bimbe. Nel futuro invece ha un sogno particolare: «Mi piace posare come fotomodella. Ma in realtà vorrei diventare carabiniere».

Maeve Billi con la divisa dell’Associazione Nazionale carabinieri di cui è socia