The Kolors a Ravenna (foto Corelli)
The Kolors a Ravenna (foto Corelli)

Ravenna, 3 giugno 2017 - ‘Le persone giungono sempre al momento giusto nei luoghi in cui sono attese’, scrive Paulo Coelho. The Kolors – gruppo vincitore dell’edizione 2015 del noto talent show di Canale 5 ‘Amici di Maria De Filippi’ – ci ha messo un’ora e mezza per appagare i giovanissimi fan, ieri al Centro commerciale Esp. Un’attesa inizialmente gioiosa e vibrante, che è diventata via via sfinente.

Ma ugualmente, benché Ravenna non sia la loro Napoli, il calore e l’entusiasmo romagnolo li ha travolti nel momento in cui hanno fatto capolino nella ‘piazza’ dedicata agli eventi dell’ampliato e rinnovato Iper. Alle 17 in punto, orario in cui era stata inizialmente garantita la loro presenza, erano già diverse centinaia i giovani in fila – in un fantasioso ‘serpentone’ – con in mano l’ultimo nuovo cd ‘You’ da fare firmare ai propri beniamini. I più virtuosi sono arrivati già verso le 15.30, per assicurarsi i primi posti, e poi tutti gli altri a scaglioni.

Alle 17.11, pareva ‘fatta’, quando l’annunciatore-intrattenitore si è lasciato scappare un veloce: «Sono arrivati!». Ma era solo un modo di stemperare l’attesa e ulteriormente riscaldare gli animi, perché nessuno dei tre componenti della band amata da bambini e adolescenti, si intravvedeva all’orizzonte. A quel punto, il pubblico ha cominciato a chiamare i loro tre nomi: Antonio Stash Fiordispino, Alex Fiordispino e Daniele Mona. Il tempo passa e verso le 18, anche se le aspettative dei più restano alle stelle, qualche genitore-accompagnatore comincia a mostrare segni di cedimento. Così, i bimbi più piccoli tenuti in spalla per vedere meglio, vengono fatti scendere, ma con la promessa di essere ripresi in braccio all’arrivo dei tre musicisti. L’annunciatore si dimostra abile a far salire l’adrenalina, assicurando: «Stanno per arrivare e sono tre ‘fighi’ incredibili: belli, giovani, simpatici, non vi deluderanno». 

Ma alle 18.15, qualche bambino deve rinunciare al suo sogno, con i genitori stremati. Ma gli adolescenti non demordono, nulla li può fermare. Resta il nucleo più ricco. Ma a essi si aggiungono tanti curiosi di qualsiasi età che si trovano a chiedersi cosa stia succedendo. La lunga attesa finisce alle 18.30 quando The Kolors sono accolti con un tifo da stadio. Tutti i cd rosa vengono sollevati al cielo, i più piccoli ritornano sulle spalle dei padri per vedere meglio. E in men che non si dica, inizia la firma delle copie e lo scatto delle foto di rito con i cellulari, un’operazione che si trascina a oltranza finché anche l’ultimo non viene soddisfatto.