Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

"Abbiamo buttato via la vittoria dieci volte, ma ci è andata bene"

Coach Gigi Garelli e la rocambolesca affermazione su Jesi di domenica: "Di solito simili partite si perdono"

Chissà se quel ferro che all’ultimo secondo ha evitato la sconfitta a Jesi sarà decisivo per la conquista dei playoff. Per la prima volta in stagione i Raggisolaris sono stati premiati da un episodio favorevole nel finale di gara e dovranno far tesoro di quanto accaduto, dato che sarebbe potuto costare una vera e propria beffa. La partita in casa dei marchigiani è stata infatti un lungo dominio di Faenza, ma non essere riusciti a chiuderla poteva costare caro, ovvero l’estromissione dalla volata playoff.

Alla fine però tutto è andato per il meglio ed è sicuramente un buon segnale in vista delle ultime due giornate dove i Raggisolaris dovranno cercare di fare bottino pieno domenica in casa con Ozzano e l’ultima a Civitanova Marche per agganciare una tra Imola, Ozzano e Senigallia avanti dai due ai quattro punti, agguantando così un posto nei playoff. I Raggisolaris hanno la differenza canestri a favore in caso di arrivo a pari punti con Senigallia e con Imola (in questo si parla di quoziente canestri) e dunque se dovessero vincere domenica con Ozzano ribaltando il -8 dell’andata, basterebbe sbancare Civitanova Marche nell’ultimo turno dato che in contemporanea si gioca anche Senigallia – Imola. Uno scenario roseo, ma guai a scherzare ancora con il fuoco come a Jesi. "Abbiamo buttato via la vittoria almeno dieci volte non riuscendo a chiudere la partita – afferma coach Luigi Garelli – e ci è andata bene, perché di solito simili gare si perdono. Dobbiamo imparare da quanto accaduto per evitare di ripetere certi errori. Negli ultimi minuti non c’è stata una buona gestione di palla, si è sentita la stanchezza di alcuni giocatori e non sempre siamo stati lucidi a rimbalzo, ma ci sarà tempo in questi giorni per analizzare dove abbiamo sbagliato, per non ripetere più certi errori dovuto soprattutto alla poca concentrazione. Dal lato della mentalità e dell’atteggiamento sono molto contento e da quel punto di vista siamo quasi una sicurezza per come affrontiamo le partite e mettiamo il nostro gioco: il problema è quando la qualità cade e ci complichiamo la vita da soli mettendo gli avversari in partita. Ora pensiamo ad Ozzano e a fare bene nell’ultima gara casalinga della regular season, senza fare nessun tipo di calcolo". I biglietti per la sfida con Ozzano si possono già acquistare sul circuito di LiveTicket o dalle 17 di domenica al PalaCattani.

Luca Del Favero

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?