Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 lug 2022
5 lug 2022

Botti e Prati, la partita doppia del Ravenna

Dalla trattativa della mezzala dipende anche quella per il portiere: se parte il ’golden boy’ tra i pali andrà un classe 2003

5 lug 2022

In attesa di ufficializzare il terzo centrale che andrà a completare la linea difensiva assieme a Montuori e Caiazza, oltre agli esterni D’Orsi e Grazioli, il dt Andrea Grammatica sta sfogliando la margherita per il ruolo di portiere. Il nome di Federico Botti (2002) è ancora sul taccuino di mister Serpini, ma, paradossalmente, tutto dipende dalla destinazione di Matteo Prati (2003).

Il golden boy giallorosso – vera e propria rivelazione della passata stagione, conclusa con 32 presenze, di cui 26 da titolare, col corredo i 5 gol – si è immediatamente guadagnato la fiducia di mister Dossena, risolvendo anche lo spinoso problema della quota 2003. Logico che, essendo sfuggita la promozione in serie C, il giocatore – come successo con Saporetti – ha ricevuto diverse proposte. Nel caso di Prati si tratterebbe di un investimento ancor più in prospettiva.

Un po’ come ha fatto l’Ascoli con Marco Fiorani l’anno scorso (3 anni di contratto e prestito al Teramo). Se Prati dovesse trovare un ‘acquirente’ in serie C, l’indennizzo che finirebbe nelle casse del Ravenna sarebbe di 16mila euro. In questo caso il dt Grammatica e mister Serpini avrebbero già deciso di collocare la quota del 2003 fra i pali. Nel caso in cui Prati dovesse rimanere in giallorosso, resterebbe anche Botti. Per il resto proseguono i sondaggi.

Dal punto di vista strategico, una volta individuati (e ingaggiati) gli obiettivi ‘over’ ci si dovrà concentrare sugli under, che saranno una dozzina, compresi quelli delle ‘cantera’ da valutare nelle prime settimane di ritiro, come avvenne con Prati l’anno scorso.

In tal senso, il dt Grammatica ha lasciato intendere, ad esempio, che Campagna – al momento – non è una priorità. Così come non entusiasma la pista che porta alla ventiquattrenne punta camerunense Moussadja Njambè, 12 reti e 7 assit lo scorso anno in D con l’Aprilia. Al momento, il roster del Ravenna 2022-23 è ufficialmente composto da 11 effettivi.

In difesa, ai confermati ‘esterni’ Grazioli (2002) e D’Orsi, si sono aggiunti i nuovi arrivi di Montuori (dal Vastogirardi), Caiazza (Folgore Caratese) e Bachini (2002, Ghiviborgo).

Per il centrocampo, oltre a Prati – considerato nella lista perché di fatto, di proprietà del Ravenna – ci sono i confermati Spinosa e Lussignoli (2001), nonché il nuovo acquisto Sabelli (dall’Ostiamare). In attacco, capitan Guidone, l’unico ad avere un accordo biennale, al momento è affiancato dal bomber Rivi (dalla Luparense).

X

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?