SportCampionati assoluti di lotta greco-romana Quettro titoli per i team ravennati

Campionati assoluti di lotta greco-romana Quettro titoli per i team ravennati

Due ai Portuali Ravenna e uno a testa al Ca Faenza e al Team Camurani di Riolo Terme

Campionati assoluti di lotta greco-romana  Quettro titoli per i team ravennati
Campionati assoluti di lotta greco-romana Quettro titoli per i team ravennati

Un trionfo ravennate. Gli assoluti 2023 di lotta greco-romana, a Ostia hanno visto imporsi le squadre della provincia di Ravenna: su 10 titoli nella greco-romagna, ben quattro sono andati ai team bizantini: due ai Portuali Ravenna e uno a testa al glorioso Ca Faenza e al Team Camurani di Riolo Terme (nella foto il podio della gara a squadre con Faenza prima e Portuali Ravenna terzi). Ma non solo: pur avendo di fronte colossi come Fiamme Oro e Carabinieri, il Club Atletico Faenza, con 33 punti, si è aggiudicato anche la classifica a squadre, precedendo il Lotta Club Rovereto e i Portuali Ravenna. Un successo quasi storico, visto che partecipavano tutti i gruppi militari e 81 squadre da tutta Italia Non c’erano ravennati iscritti nelle categorie 55, 60, 87 e fino a 97 kg Nelle restanti sei il successo ravennate è stato incredibile. Fino a 63 chilogrammi il faentino Yuri Scalini ha ottenuto l’ottavo posto. Nei 67 kg trionfo per il faentino Zaur Kobalev che ha ottenuto addirittura 4 vittorie per superiorità. Buon decimo il ravennate Alessandro Romano che, comunque, ha portato 1 punto alla causa dei Portuali. Ma è stato nei 72 e negli 82 chili che i Portuali hanno spadroneggiato con due vittorie: nei 72 si è imposto Michele Zicche (classe ’96) che ha sbaragliato nettamente la concorrenza e, dopo tre vittorie piuttosto nette, si è aggiudicato la finale contro Michele Rindone. Nella stessa gara buon terzo il faentino Valentin Ciobanu, sconfitto al primo turno e poi ottimo nei ripescaggi.

Negli 82 kg invece, Leon Rivalta, pur essendo ancora Under20, è volato in finale con tre successi filati e qui ha avuto la meglio per schienata sul piemontese – che pure aveva iniziato meglio l’atto conclusivo – Luca Russo. Due terzi posti sono arrivati anche nei 77 kg, per mano del faentino Giuseppe Frontali e del ravennate Mikail Kashami, bravo a battere nella finale di consolazione il compagno di squadra Marco Mercatali, ancora Juniores e quinto alla fine della prova. Infine tra i 130 kg, vittoria senza storia per il 29enne russo naturalizzato italiano Danila Sotnikov tesserato per i riolesi del Team Camurani, implacabile in ogni turno del tabellone. Nella finalina per il terzo posto, successo del faentino Federico Moretti sul compagno Gabriele Alfatti, quinto alla fine.

Ugo Bentivogli