Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 mag 2022

OraSì Ravenna, impresa sfiorata. Ma alla fine sorride Cantù

Basket, semifinale playoff di A2, vincono i padroni di casa. Lunedì 23 si replica con gara-2

21 mag 2022
Denegri in azione
Denegri in azione
Denegri in azione
Denegri in azione

Desio (Monza-Brianza), 21 maggio 2022 - Ravenna c’è. Cantù deve sudare parecchio per vincere gara 1 della serie poiché la squadra di Lotesoriere non muore mai. 40 minuti di battaglia bella, intensa, senza un attimo di respiro con le due squadre che si danno il cambio nella conduzione del gioco tenendo sempre alto il pathos della contesa. La spunta la maggiore esperienza dei lombardi grazie anche alla lunghezza della panchina perché appare evidente che Ravenna arriva sfiancata e in apnea all’ultimo quarto. Ma che partita dell’OraSì, che rischia anche di vincerla. L’OraSì mostra subito la sua faccia tosta prendendosi la ribalta nei primi due quarti. C’è molta più Ravenna che Cantù nella prima parte di gara con la formazione giallorossa che non arretra di un passo di fronte al divario di esperienza che c’è in campo.

Cantù è nelle mani di Da Ros nei primi minuti mentre l’OraSì risponde con buone combinazioni Tilghman-Sullivan. Ma quando ai giallorossi iniziano a entrare le triple il sorpasso è cosa fatta. Tilghman e Denegri scavano il +5, 14-19 e ci vuole tutta l’esperienza dei neo entrati Nikolic e Vitali per vedere una reazione canturina. Il controparziale fissa il 21-21 del 10’. Sodini ha una panchina lunghissima e ruota tutti i suoi elementi. Cusin e Stefanelli segnano il 25-21, ma nel secondo quarto l’OraSì alza ancora il ritmo con Denegri. La guardia segna 8 punti personali che valgono il 27-31, corretto poi da Sullivan in 27-33, +6 che rappresenta il massimo vantaggio dei primi 20’.

Cantù allora mette in partita Allen e la sua è l’unica tripla dei padroni di casa nei primi due quarti, ma serve a rimettere un possesso fra le due formazioni, 32-33. Ravenna difende il piccolo margine, incrementandolo con Cinciarini e Tilghman, prima del canestro del 37-40 di Da Ros. OraSì molto buona al tiro pesante con un bel 5/10 mentre Cantù fa solo 1/10 e meglio Ravenna anche a rimbalzo offensivo con 6 carambole utili a creare disagio alla difesa di casa.

Cantù prova a prendersi l’inerzia nel terzo periodo alzando la pressione in difesa e contrastando meglio a rimbalzo. L’OraSì conserva per qualche giro di lancette il +5, ma deve arrendersi al ritorno prepotente dei padroni di casa che con Bucarelli, Severini e Da Ros fanno la voce grossa. Il parziale manda Cantù sul 50-47. Ravenna tiene ma l’ingresso di Stefanelli manda fuori giri Cinciarini. Un tecnico e due difese dell’avversario tolgono lucidità alla guardia giallorossa che si accomoda in panchina con 4 falli. Lo stesso Stefanelli segna il 59-52.

Stesso copione nel quarto periodo. Pressione altissima della difesa lombarda sui portatori di palla giallorossi che confonde le idee a Tilghman, un po’ troppo testardo nell’avventurarsi nell’area avversaria con iniziative individuali. Anche Denegri mostra di avere perso lo smalto dell’avvio. Dall’altra parte però anche Ravenna fa buona guardia in difesa con lo stesso Denegri che si mette a uomo su Vitali. Cantù smarrisce diversi palloni, ma l’OraSì non ne approfitta. Anzi, Cusin, Stefanelli e Bayehe costruiscono il +9, 69-60 che sembra indirizzare la gara.

L’ultimo sforzo dell’OraSì è di Cinciarini, mandato in campo per tentare qualcosa. Sono suoi i 5 punti che rimettono Ravenna in partita, 69-66. L’OraSì vede il traguardo, ma è Cantù a tagliarlo per prima grazie ancora alla difesa che chiude gli spazi nel momento decisivo. Bucarelli va in lunetta per il 71-66 e l’ultimo canestro di Denegri è tanto bello quanto inutile. 1-0 Cantù.

Stefano Pece

------------------------------------------------

Acqua San Bernardo Cantù 71

OraSì Ravenna 68

CANTÙ: Stefanelli 14 (4/6, 1/4), Bryant (0/2 da 3), Da Ros 10 (4/7, 0/2), Vitali 4 (2/7, 0/1), Bayehe 5 (1/2), Allen 10 (2/8, 2/3), Cusin 5 (2/3), Borsani ne, Bucarelli 11 (3/6, 1/2), Severini 4 (2/2), Nikolic 8 (4/4, 0/1), Tarallo ne. All. Sodini.

RAVENNA: Cinciarini 16 (3/7, 1/5), Gazzotti (0/2), Denegri 17 (4/5, 3/7), Sullivan 12 (3/8, 1/2), Tilghman 14 (5/14, 1/1), Ciadini ne, Arnaldo, Simioni 5 (0/2, 1/3), Martini ne, Berdini 2 (1/2, 0/2), Benetti 2 (1/2, 0/1). All. Lotesoriere.

Arbitri: Radaelli, Wassermann, Beneduce.

Note - Parziali: 21-21, 37-40, 59-52

Tiri da due: Cantù 24/45, Ravenna 17/42

Tiri da tre: Cantù 4/15, Ravenna 7/21

Tiri liberi: Cantù 11/17, Ravenna 13/18

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?