Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
12 giu 2022

Consar, squadra fatta In banda c’è Pinali senior

Roberto, fratello dell’ex Giulio, ha 27 anni: arriva in prestito da Modena: "Piazza importante, molto ambita da ogni giocatore. Spero di fare bene"

12 giu 2022

La Consar Ravenna ha annunciato ieri l’arrivo (in prestito da Modena) di Roberto Pinali, 27enne schiacciatore, fratello maggiore dell’ex giallorosso Giulio. Ma la squadra affidata a Marco Bonitta – giovane e con tante stimolanti scommesse – è praticamente fatta. Mancano solo le ufficializzazioni. In cabina di regia il titolare sarà il 42enne Manuel Coscione, affiancato dal baby bellariese Filippo Mancini (2004), promosso dalla squadra di serie B che ha ottenuto la salvezza sul filo di lana.

Nel reparto schiacciatori di banda, oltre al confermato Mattia Orioli (2004) e a Pinali senior, i nomi nuovi sono quelli di Alberto Pol (2001) in arrivo dal vivaio di Trento, lo scorso anno protagonista in A2 a Porto Viro. Per completare il roster delle ‘bande’, da Modena è in arrivo Ranieri Truocchio (2004), lo scorso anno in B, ma nel giro della ‘prima squadra’. Al centro, oltre al già confermato Francesco Comparoni, che Monza ha lasciato in prestito a Ravenna, e che l’anno scorso in Superlega si era ritagliato un discreto spazio, la novità è il ferrarese Victorio Ceban, classe 2001 (203 cm), lo scorso anno debuttante in A2 a Mondovì dopo la gavetta in B alla 4 Torri Ferrara. Come opposto, il club del presidente Matteo Rossi, ha già annunciato il ritorno – dopo la parentesi a Santa Croce sull’Arno in A2 – di Martin Arasomwan, che dovrà sdoppiarsi nelle vesti di vice Bovolenta e di centrale, sua collocazione originaria. Liberò sarà, invece, capitan Goi, ormai una garanzia, non solo dal punto di vista tecnico. "Ravenna – ha commentato Roberto Pinali al suo primo giorno da giallorosso – è una piazza molto ambita da ogni giocatore. Mio fratello Giulio me ne ha parlato benissimo, confermandomi di essere stato molto bene in città e di essere cresciuto tanto con Bonitta. Ho lo stesso entusiasmo che aveva mio fratello quando è venuto a Ravenna e la speranza di poter fare bene, come ha saputo fare lui". Pinali è reduce da una bella stagione in A3 con Portomaggiore, dove ha chiuso con 404 punti (suo record), 52 ace e 29 muri, e con un campionato oltre le aspettative, culminato col 5° posto e la semifinale playoff.

In precedenza aveva giocato a Potenza Picena in A2, nonché 2 stagioni in A3 a Motta di Livenza, con promozione in A2: "Troverò un campionato cambiato. All’epoca erano due gironi e il livello più abbordabile. Con l’introduzione dell’A3, il numero delle squadre in A2 è calato e, adesso, questo è un torneo decisamente più equilibrato, con un livello sicuramente cresciuto".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?