Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 giu 2022

Cronometro, Filippo Baroncini nella ’top 5’ al campionato italiano

Ottima la quinta piazza ottenuta dal corridore massese, superato solo da specialisti quali Ganna, Sobrero e Affini

23 giu 2022

Prestazione da incorniciare ieri a San Giovanni al Natisone (Udine) per Filippo Baroncini, campione del mondo Under 23 in carica e passato professionista a inizio anno nelle file della Trek Segafredo. Infatti, il ciclista massese si è piazzato al 5° posto nella cronometro che valeva il titolo di campione d’Italia della specialità, battuto soltanto da alcuni mostri sacri, come il campione 2021, Matteo Sobrero ma, soprattutto, dall’iridato, Filippo Ganna che ha rifilato oltre 30” al secondo classificato, Mattia Cattaneo, e quasi 1’ allo stesso Sobrero.

Venti i ciclisti al via, nella crono che valeva per il tricolore Elite, con due ravennati, Filippo Baroncini, appunto, e il faentino Manuele Tarozzi della Bardiani Faizanè, che partiva 2’ dopo il massese. Filippo Baroncini, partito per 11º, ha cominciato subito forte, tanto da ottenere il miglior tempo all’intermedio dei 18 chilometri (35,6 km il totale del percorso) in 22’09’’55. Intermedio che ha resistito sino all’arrivo degli ultimi quattro in gara: a metà percorso infatti il più veloce è risultato Ganna in 21’07” davanti a Cattaneo 21’12”27. Non sono cambiati più di tanto i distacchi al traguardo, con Baroncini che ha guadagnato su tutti i suoi diretti rivali e ha chiuso in 42’03”37 contro l’irraggiungibile 40’29”10 di Filippo Gann, ma poco più di 30” dal quarto posto di Sobrero e 45” dal terzo posto di Affini.

Tra gli Under 23 si è ben comportato Luca Collinelli ottavo (su 13 partenti) a fine prova con il tempo di 46’40” a 2’37” dal vincitore, il valtellinese Davide Piganzoli, l’unico italiano ad entrare nei primi dieci nel recente Giro d’Italia Under23.

Nella due giorni di gara che assegnavano il titolo, grande prestazione della Juniores faentina Valentina Zanzi, capace di chiudere al 2° posto e dunque di ottenere la medaglia d’argento ad appena 23” dalla cremasca Federica Venturelli che ha chiuso la sua gara in 23’23”.

u.b.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?