Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 giu 2022

Doppio argento ’tricolore’ a casa Montanari

I gemelli Alberto ed Enrico sono saliti sul podio ai Campionati italiani under 23, rispettivamente nei 400 ostacoli e nel salto triplo

18 giu 2022

Festa grande in casa Montanari, la famiglia ravennate dell’atletica per eccellenza. Infatti i gemelli Alberto ed Enrico, sono tornati dai Campionati Italiani Under 23 con due argenti che valgono davvero tanto. Per Alberto c’è la qualificazione agli Assoluti – tra poco più di una settimana a Rieti – e il nuovo record personale sui 400 ostacoli, oltre al titolo di vicecampione d’Italia. Per Enrico, invece, un ottimo 15,62 metri nel triplo, a 5 centimetri dal suo personale, e anche dal 15,67 che sarebbe servito per il titolo. Una misura ottenuta con soli due salti, a causa del riacutizzarsi di un problema alla gamba sinistra. Problema che lo costringerà a saltare i Campionati Italiani e approfondire ulteriormente il malanno per comprenderne al meglio la ragione.

"Sono arrivato a questi Campionati Under 23 – spiega lo stesso Enrico Montanari – con qualche acciacco e mi sono imposto, al contrario di quanto faccio di solito, di saltare in tranquillità per non sforzare troppo la gamba. Invece ho raggiunto un sorprendente 15,62, così vicino al mio personale pur non avendo messo più dell’ottanta per cento della piena energia: una misura che non mi aspettavo. Purtroppo dopo il secondo salto ho avvertito ancora dolore e sono stato costretto a fermarmi, ma, viste le premesse, sono soddisfatto di come sono andate le cose in una manifestazione così importante. Anche mio fratello è arrivato secondo nella sua gara e per appena 6 centesimi che nei 400 metri a ostacoli sono davvero niente. Ha uno stato di forma sicuramente buono".

La gara del salto triplo è stata vinta dal ventunenne Tommaso Reffo della Virtus Castenedolo che ha saltato 15,67 al quinto salto, mentre nelle prove precedenti al massimo aveva ottenuto un 15,34. Per Enrico Montanari due salti appena, come detto, un 15,29 al primo tentativo e, appunto, un 15,62 al secondo con vento a favore. Medaglia di bronzo il ventiduenne Fabio Pagan che ha ottenuto 15,55 come miglior misura.

Nei 400 metri ad ostacoli, Alberto Montanari – tesserato per la Fratellanza Modena – ha vinto la sua batteria, la prima, in 52’’26 davanti a Juan Manuel Maldifassi che si è comunque qualificato per la finale grazie al suo 53’’67. Grazie a questo crono Alberto Montanari ha ottenuto il miglior tempo di accesso alla finalissima, superando Raffaele Leone (52’’95) ed Emanuele Santoro (53’’33). In finale, però, il giovane Montanari si è dovuto inchinare a Michele Bertoldo che aveva soltanto il quinto tempo di accesso alla finale (53’’59). Il portacolori dell’Atletica Vicentina, nell’atto conclusivo è riuscito ad ottenere un 51’’42 che ha sorpreso tutti, compreso il ravennate.

Ugo Bentivogli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?