Quotidiano Nazionale logo
10 apr 2022

Faenza non si fida di Giulianova: "Manteniamo lo spirito giusto"

Garelli: "Per batterli dovremo mantenere sempre la lucidità". Avversari pieni di giovani,. non vincono dal 12 dicembre

Coach Garelli con i Raggisolaris nel corso di un time out. La squadra faentina sarà di nuovo al gran completo (foto Tedioli)
Coach Garelli con i Raggisolaris nel corso di un time out. La squadra faentina sarà di nuovo al gran completo (foto Tedioli)
Coach Garelli con i Raggisolaris nel corso di un time out. La squadra faentina sarà di nuovo al gran completo (foto Tedioli)

Nello sport nulla è scontato ed è per questo motivo che mai come oggi i Raggisolaris non potranno concedersi distrazioni. I faentini sono attesi alle 18 dalla trasferta in casa del Giulia Basket Giulianova, formazione con soltanto tre vittorie all’attivo e che non vince dal 12 dicembre e che soprattutto ha fatto partire pezzi da novanta come Fattori, Di Carmine e Giacomelli. Partenze sopperite con l’inserimento di giovani nel roster, tanto che gli over rimasti sono soltanto tre. Premesse che lascerebbero pensare ad un match in discesa e invece Giulianova ha mostrato di essere all’altezza degli avversari, anche se non per tutti i quaranta minuti viste le rotazioni ridotte (a Teramo ha giocato praticamente in sei). Si tratta dunque di una vera e propria trappola per i Raggisolaris, alla ricerca della quinta vittoria consecutiva e di rientrare nella zona playoff, distante sei punti. Ancora una volta i faentini si presenteranno al gran completo.

"La settimana di lavoro è stata positiva – sottolinea coach Luigi Garelli – ed è stata in linea con questo momento della stagione dove si deve convivere con qualche problema fisico. L’obiettivo è mantenere lo spirito che stiamo mostrando nelle ultime settimane e una buona condizione fisica. Per affrontare Giulianova occorrerà il giusto atteggiamento, perché gioca una pallacanestro veloce e imprevedibile e spesso si rifugia nella difesa a zona, che noi dovremo essere bravi ad attaccare tirando con alte percentuali, mantenendo sempre alta la lucidità soprattutto nei momenti difficili". La chiave tattica può essere sotto canestro dove i Raggisolaris hanno mostrato nelle ultime settimane di fare la differenza, mentre Giulianova non ha molti muscoli e centimetri.

"I nostri lunghi dovranno essere messi nelle condizioni di catturare rimbalzi e di sicuro questa potrebbe essere una situazione tattica a noi favorevole, ma dovremo anche stare attenti a non adattarci ai loro quintetti atipici con molti esterni, con cui spesso hanno messo in difficoltà gli avversari. Tra i singoli spiccano l’esperienza di Milani, di Caverni e di Motta, ritornato in panchina domenica scorsa dopo una lunga assenza, proprio come Cianci, un lungo di qualità. Giovani interessanti sono Bischetti, Buscaroli, Pierucci e Scarpone, bravi a farsi valere nonostante l’età. Ci aspetta dunque una gara insidiosa e non dovremo farci condizionare dalla classifica e dal momento di Giulianova".

Luca Del Favero

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?