Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 apr 2022

"Gli obiettivi della Consar? Playoff e PalaCosta pieno"

Bonitta, coach della formazione che disputerà la serie A2, fissa i primi obiettivi della prossima stagione: "In squadra diversi giovani del vivaio e ’gente’ esperta"

23 apr 2022

Playoff, squadra territoriale e Palacosta pieno. Sono gli obiettivi per la stagione 2022-2023 che Marco Bonitta, nuovo tecnico e ds della Consar Ravenna, ha annunciato in questi giorni in una videointervista rilasciata ai canali social del club giallorosso: "La motivazione – ha spiegato l’allenatore ravennate (foto in alto) – è molto forte e legata alla possibilità di vedere un settore giovanile che finalmente può cucire l’ambiente con la ‘prima squadra’. Purtroppo la retrocessione ha velocizzato questo processo. Nel prossimo campionato di A2, diversi atleti in arrivo dal vivaio troveranno posto nel roster della ‘prima squadra’. E’ una motivazione molto forte perché Ravenna ha questa grande tradizione, sia nel maschile che nel femminile".

Sarà una squadra... cocktail: "I giovani avranno una grande possibilità, ma non possono essere mandati allo sbaraglio. Devono crescere, anche sbagliando, e anche gestendo qualche piccola delusione. Per questo ho pensato di completare il roster con atleti di provata esperienza. Sarà un giusto mix, sempre ovviamente senza perdere di vista l’aspetto ‘territoriale’. Sto guardando a tanti atleti che sono romagnoli, non solo ravennati".

I nomi sono tanti, da Mengozzi (Perugia) a Calarco (Sabaudia in A3), fino a Scarpi (Lecce, A3), Grottoli (Portomaggiore, A3), Margutti junior (Macerata, A3), Maretti e Bonatesta (Bologna, A3), senza dimenticare l’azzurrino Frascio (Bellaria in B), i liberi Goi e Pirazzoli, e i prodotti del vivaio, fra cui Ricci Maccarini e Pascucci junior.

Ma ci sarà anche da ricreare l’ambiente, tant’è vero che la campagna abbonamenti potrebbe partire anche prima dell’estate: "Per chi è ravennate – ha proseguito Bonitta fissando esplicitamente l’asticella – il ’Costa’ è il teatro della pallavolo. Quando si riempie, sembra di stare dentro il Colosseo. Il pubblico si fa sentire e partecipa molto attivamente. L’obiettivo è di riempirlo. Vogliamo fare affezionare di nuovo la città alla squadra, sapendo che ci saranno molti volti noti in campo. Il mio sogno è vederlo pieno nei playoff della A2, dove magari ci giocheremo qualcosa di importante".

L’allenatore giallorosso ha poi fissato i primi paletti tecnici: "Ripartiremo da Orioli e Bovolenta (foto a destra), che si sono messi in luce, sia in nazionale juniores che in prima squadra. Nella mia testa, sono 2 pedine del sestetto titolare, anche se dovranno guadagnarsi il posto e la stima dei compagni. Per il resto, rimando alla prossima settimana, perché molti dei giocatori che abbiamo contattato, stanno terminando la stagione agonistica". Bonitta è anche il tecnico della nazionale femminile slovena: "È una squadra molto giovane, non avrà impegni di alto livello, ma solo le qualificazioni europee. Verso il 10 settembre sarò a Ravenna a disposizione della Consar".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?