Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

Godo vuole la doppietta contro il Longbridge

L’Hort@ affronta in casa oggi (alle 15.30 e alle 20) la formazione bolognese, con due successi sarebbe più vicina la qualificazione alla poule scudetto

Luca Servidei elimina in base l’avversario (Foto Giulio Bagnara)
Luca Servidei elimina in base l’avversario (Foto Giulio Bagnara)
Luca Servidei elimina in base l’avversario (Foto Giulio Bagnara)

Assume grande importanza, alla luce della classifica, il doppio confronto in programma oggi (alle 15.30 e alle 20) al diamante ’Casadio’ di Godo tra l’Hort@ (fin qui 8 vittorie e 2 sconfitte) e il Longbridge Bologna (4 vittorie e 6 sconfitte). Si tratta infatti della penultima giornata della prima fase di serie A, un impegno determinante per il passaggio alla seconda fase del campionato. La compagine bolognese non ha più la possibilità centrare il passaggio alla poule scudetto – alla quale accedono le prime due squadre del giorne – ma farà di tutto per onorare la sfida contro il Godo.

I felsinei hanno dovuto arrendersi due volte alla capolista San Marino sul proprio terreno e in trasferta hanno perso un confronto con Modena ed un incontro sul diamante del New Rimini. Nell’ultima giornata di campionato il Longbridge ha subìto due stop in trasferta col Farma Crocetta che hanno definitivamente compromesso le velleità di passaggio alla seconda fase.

Sul fronte dei Goti da registrare una sola defezione, quella del catcher Sabbatani ancora alle prese con lo stiramento a una coscia. Galeotti tenuto prudentemente a riposo contro il Sala Baganza ha recuperato la condizione e salirà sul monte come partente nella prima sfida. Il partente della seconda gara sarà uno fra Canellini (a riposo contro i parmensi) e Piumatti che ha ben lanciato col Sala, ma deve riuscire a trovare un maggiore equilibrio sul monte. Per Canellini potrebbe essere l’occasione giusta per verificare la sua tenuta come partente, ruolo che sarà costretto a ricoprire quando le sfide saranno tre per giornata. Invece il lanciatore straniero Del Toro si è confermato un autentico professionista e al momento non ha mostrato flessioni. I rilievi saranno oltre ai mancati partenti, Sabbadini, Focchi e Grado.

Per il resto a ricevere si alterneranno Evangelista e Antonio Casadio, il cuscino di prima base sarà difeso da Galli, in seconda Bucchi, in terza Marco Servidei e interbase il fratello Luca; gli esterni vedranno Tanesini schierato al centro, i fratelli Meriggi, Giacomo a destra e Davide a sinistra con Minghelli pronto a dare man forte. Un discorso a parte va fatto per Monari che potrebbe essere chiamato a difendere una partita come catcher e la seconda come esterno o battitore designato.

"Mi aspetto dalla mia squadra – afferma il manger Naldoni – continuità nel rendimento a questo punto non è più possibile concedersi pause di riflessione".

Gli altri incontri del girone C: San Marino (100)-Rimini (36), Sala Baganza (010)-Modena (73), Torre Pedrera (28)-Farma Crocetta (54).

Mario Silvestri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?