Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
20 mag 2022

La squadra retrocede, ma i tifosi fanno festa

Il Bagnacavallo non ce l’ha fatta a restare in Promozione, mister Mazzotti viene comunque portato in trionfo

20 mag 2022

Retrocedere, terminare la propria avventura ed essere portati in trionfo. Sono quelle favole che solo il calcio di provincia può regalare. È successo a Bagnacavallo dove, il ritorno in Prima categoria, e la fine del rapporto col tecnico Mario Mazzotti, sono stati celebrati con una ‘festa’, ovvero un tributo all’allenatore che ha guidato i biancorossi nelle ultime 5 stagioni. Stagioni contraddistinte da tanti successi (l’approdo in Promozione e i successivi 3 campionati consecutivi), ma anche da qualche passo falso, come l’ultimo. Niente drammi. Niente musi lunghi.

Lo sport agonistico prevede anche qualcosa di diversa dalla vittoria. Non è da tutti accettare serenamente una sconfitta. Non si ha invece notizia di una retrocessione con standing ovation e con grigliata finale, alla presenza del sindaco e dei tifosi. È accaduto a Bagnacavallo, domenica scorsa, dopo l’ultima partita contro la Reno, persa 1-2. "Dopo 5 stagioni consecutive – ha spiegato mister ‘Marietto’ Mazzotti – mi sono seduto sulla panchina del Bagnacavallo per l’ultima volta. È stato un momento molto toccante perché, anche se retrocessi dalla Promozione al campionato di Prima categoria, ho ricevuto manifestazioni d’affetto da parte di tutti, dalla società e dal pubblico. Devo dire la verità, è stata una emozione che non dimenticherò tanto facilmente. Il paese, in tutti questi anni, si è stretto attorno alla squadra e, dopo la promozione conseguita nel 2019, ci ha seguito nei 3 campionati di Promozione, di cui uno con l’handicap del covid".

È stata una bella pagina di sport, conclusa, in maniera conviviale allo stadio ‘Ricci’, con squadra, staff e tifosi. Al ‘terzo tempo’ non ha voluto mancare il sindaco Eleonora Proni: "Anche questo – ha concluso mister Mazzotti – è stato un gesto molto significativo. Il primo cittadino mi ha portato il suo saluto e quello dell’amministrazione comunale".

Roberto Romin

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?