Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Le pagelle

Il portiere Botti salva ancora una volta il risultato. Buone prestazioni di Antonini Lui e D’Orsi

Botti 7: il portiere torna in terra lombarda e si sente a casa, effettuandio parate importanti e una davvero ’salva risultato’ sulla punizione calciata da D’Agostino.

Grazioli 5.5: in sofferenza per lunghi tratti del primo tempo, non rientra nella ripresa (1’ st Campagna 6 fa il suo).

Antonini Lui 6.5: il dfensore è tra i migliori del Ravenna per le chiusure puntuali, appare sempre sul pezzo governando la retroguardia senza sbavature.

Polvani 6: una gara attenta da parte del numero 6 giallorosso, dalle sue parti gli attaccanti lombardi non riescono a sfondare.

Podestà 5.5: non prende le giuste misure e perciò viene sostituito da mister Dossena (1’ st Haruna 5, appare più volte in difficoltà, decisamente non entra bene in partita).

Spinosa 7: segna un gran gol che sblocca il risultato, con la gara che dal quel momento è in discesa per il Ravenna. I giallorossi poi possono affondare anche il colpo decisivo per chiudere i conti dell’incontro.

Prati 6: il giovane centrocamopista ci mette il giusto impegno e tanta corsa in un match molto intenso.

Calì 5: riceve un cartellino giallo che pesa, salterà infatti la prossima partita perché era diffidato (17’ st Lussignoli 6: si applica nel compito tattico affidatogli dal mister).

Saporetti 6.5: il capocannoniere sfiora il gol con un diagonale ed è autore di una prestazione sempre al servizio della squadra, perché questi sono gli uomini leader che mettono il noi davanti al prestigio del tabellino personale.

Guidone 7: segna una grande rete e va poi vicinissimo al raddoppio che avrebbe anche meritato. (42’ st Mendicino sv).

D’Orsi 6.5: dimostra per tutta la partita una buona vivacità sulla fascia sinistra, cercando di offrire sempre spunti utili ai suoi compagni di squadra.

Allenatore Dossena 7: mette in campo un Ravenna cinico che nelle occasioni giuste colpisce senza lasciare scampo all’avversario. Nel primo tempo il suo Ravenna deve prendere le misure all’aggressività dei padroni di casa, ma una volta inquadrato il match, ai giallorossi basta prendere il controllo del ritmo e con delle belle giocate non ci sono più prove d’appello per l’avversario.

Luca Di Falco

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?