Quotidiano Nazionale logo
29 apr 2022

Raggi, tutto in due gare Con Ozzano è già decisiva

Faenza vicina a centrare l’obiettivo playoff, che solo a metà marzo era distante 10 punti. Domenica alle 18 atteso un PalaCattani bollente

luca del favero
Sport
L’esultanza dei giocatori dei Raggisolaris col pubblico
L’esultanza dei giocatori dei Raggisolaris col pubblico
L’esultanza dei giocatori dei Raggisolaris col pubblico

di Luca Del Favero

Quaranta minuti per riscrivere un’intera stagione. Domenica i Raggisolaris ospiteranno Ozzano alle 18 in un PalaCattani che si preannuncia bollente, perché vincendo, i faentini sarebbero ad un passo dal conquistare i playoff e ribaltando il -9 dell’andata avrebbero addirittura il destino nelle loro mani. Basterà infatti vincere domenica 8 a Civitanova Marche per entrare matematicamente tra le prime otto e incrociarsi con una tra Agrigento o Bisceglie.

Chi avrebbe potuto immaginare un simile scenario lo scorso 16 marzo quando i faentini avevano un ritardo di 10 punti dai playoff? Questi gli intrecci verificabili nelle restanti due giornate. Rimini, Roseto, Real Sebastiani Rieti, Npc Rieti e Ancona hanno già conquistato i playoff e dunque restano in ballo tre posti che se li contenderanno Imola (34 punti), Ozzano (32), Senigallia (32) e Faenza (30). Oltre al ‘derby della via Emilia’ nel prossimo turno si giocano anche Imola – Ancona e Luiss Roma – Senigallia, mentre il menu dell’ultima giornata presenta Civitanova Marche – Faenza, Ozzano – Cesena e Senigallia – Imola. I Raggisolaris hanno la differenza canestri a favore con Senigallia, mentre con Imola il vantaggio del quoziente canestri (divisione tra punti segnati e subiti) dato che entrambe le gare di campionato si sono chiuse con vittorie di 7 punti e dunque per completare l’opera occorrerebbe vincere di 9 con Ozzano, ma anche una ‘semplice’ vittoria sarebbe fondamentale. I playoff arriverebbero infatti in caso di una classifica avulsa a tre o a quattro squadre e l’unico caso che condannerebbe i manfredi sarebbe chiudere a 34 con Ozzano, perché i bolognesi sarebbero avanti grazie al successo dell’andata. Anche in caso di sconfitta domenica, i Raggisolaris manterrebbero qualche piccolissima possibilità, ma dovrebbero sperare che Senigallia perdesse entrambe le partite e loro battere Civitanova Marche.

Vincere domenica sarà quindi fondamentale e a dare ancora più pathos a questa sorta di spareggio è proprio l’avversaria, perché le sfide con Ozzano sono sempre state agguerrite negli ultimi anni ed inoltre i bolognesi avranno ben quattro ex. Le ali Iattoni e Chiappelli, il pivot Klyuchnyk e Morara, che dopo essere stato ex di Ozzano a gennaio, ora sarà ex Raggisolaris, essendo ritornato pochi mesi fa nel club con cui nel 2018 salì in B. I biglietti per questo incontro si possono acquistare on line su Live Ticket o dalle 17 di domenica alla biglietteria del PalaCattani.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?