Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

"Rinnoveremo l’E-Work, in squadra 4 straniere"

Il presidente Fermi illustra i piani della squadra per la prossima stagione: "Restano Kunaiyi, Cupido, Franceschelli e Porcu ma forse da dirigente"

Stiamo lavorando per voi. L’E-Work sta costruendo il roster per la prossima stagione, puntando ad evitare i playout e magari a fare un pensierino ai playoff. Al momento ci sono già importanti novità riguardanti soprattutto le conferme e le partenze di alcune figure storiche del club.

Presidente Fermi state quindi già costruendo la nuova E-Work?

"Come sempre puntiamo a terminare la costruzione della squadra il prima possibile, senza però ovviamente lavorare con la fretta, perché ogni situazione deve essere valutata nei minimi dettagli. La grande novità della prossima stagione riguarderà le straniere che diventeranno quattro, due extracomunitarie e due comunitarie, scenario che ha cambiato i nostri piani, ma in ogni caso abbiamo le idee chiare. Con Simona Ballardini (nella foto a colloquio con Fermi) stiamo lavorando molto bene e credo che tra qualche settimana la nuova E-Work sarà pronta".

Quali sono le giocatrici certe di restare?

"Kunaiyi-Akpanah, Cupido e Franceschelli hanno già rinnovato il contratto, come Policari, e di sicuro rimarrà anche Porcu, ma non so ancora in quale veste. Potrebbe assumere un ruolo dirigenziale e seguire la nostra comunicazione ritirandosi così dalla pallacanestro oppure giocare ed essere la terza playmaker, praticamente l’undicesima del roster".

A proposito di ritiri, con Lucia Morsiani perdete una bella pedina.

"Non sarà semplice sostituirla. Tra l’altro il reparto delle lunghe sarà da rifondare con tre nuove giocatrici, perché Kantzy non resterà e Castello ha deciso di avvicinarsi a casa e giocare in serie A2. Resta quindi soltanto Kunaiyi-Akpanah e probabilmente aggiungeremo due straniere, perché è davvero difficile trovare le italiane in quel ruolo. Con un simile terzetto, potremmo anche puntare su una giovane come quarta lunga".

Una straniera sarà una guardia tiratrice visto che Davis è ai saluti?

"Direi proprio di sì. Per gli altri ruoli aspettiamo di sapere se Manzotti vorrà rimanere, perché in quel caso potremmo inserire una straniera come ala piccola e due sotto canestro. Vedremo nelle prossime settimane, ma in ogni caso stiamo valutando tutte le soluzioni".

Tra le confermate non ha fatto il nome di Licia Schwienbacher: lascerà Faenza?

"La mia sensazione è quella. Le abbiamo fatta una proposta di rinnovo e lei ha un po’ titubato facendomi capire che dopo sei anni a Faenza vorrebbe rimettersi in gioco in un’altra società. Una scelta che rispetterei e ora aspetto la sua decisione definitiva. Di sicuro resterà una delle giocatrici che ha dato di più in questi anni dalla B all’A1".

Solo voi siete già attivi sul mercato o anche altre società?

"Le big stanno allestendo veri e propri squadroni e anche la prossima stagione prevedo una spaccatura in classifica tra le prime quattro e le altre formazioni. Noi ci faremo valere e saremo pronti a giocare un buon campionato".

Ieri sera si è giocata la 4ª partita della finale scudetto tra Schio e Virtus Bologna, con le scledensi che erano avanti 2-1. Già chiusi invece i giochi nei playout, dove Moncalieri ha regolato Broni in due partite, mandandola quindi in serie A2 dopo sei anni.

Luca Del Favero

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?