Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 giu 2022

Simone Pierich saluta Faenza per approdare in A1 a Trento nel ruolo di Team manager

Saluta i Raggisolaris dopo un anno da giocatore e una stagione da dirigente

17 giu 2022
Simone Pierich lascia Faenza dopo due stagioni
Simone Pierich lascia Faenza dopo due stagioni
Simone Pierich lascia Faenza dopo due stagioni
Simone Pierich lascia Faenza dopo due stagioni
Simone Pierich lascia Faenza dopo due stagioni
Simone Pierich lascia Faenza dopo due stagioni

Da Faenza alla serie A1. Simone Pierich saluta i Raggisolaris per fare il grande salto nella massima serie dove sarà il Team manager dell’Aquila Basket Trento. Una chiamata importante arrivatagli dopo un solo anno da dirigente (fino al 2021 ha giocato con la canotta manfreda) e che la società faentina ha ovviamente assecondato. "Ringrazio Simone per il lavoro svolto con impegno dedizione e tanta umiltà – sottolinea Filippo Raggi, presidente dei Raggisolaris – La sua avventura a Faenza è iniziata sul campo da gioco dove ha dimostrato con autorevolezza ed esperienza quanto la sua carriera professionistica racconta ed è poi proseguita con entusiasmo nel nuovo ruolo: sono bastati uno sguardo e dieci secondi di intesa per definirlo. Simone rimarrà parte della nostra famiglia e Faenza resterà sempre un posto felice dove tornare. Gli auguro di poter crescere e di affrontare la nuova avventura con lo stesso sorriso e umorismo che tanto ci mancheranno".

Pierich lascia a Faenza un pezzo di cuore avendo, in soli 2 anni, chiuso col basket giocato e iniziato la nuova avventura da team manager, proprio nei Raggisolaris. "Ringrazio Raggi che è stato il primo a propormi questo nuovo ruolo – afferma – E poi Andrea Baccarini, Franco Tampieri, Cristian Fabbri, tutte le persone dello staff della Raggisolaris con cui si è creata una importante e vincente sinergia e Luigi Garelli, che ho ritrovato dopo tanti anni. Siamo riusciti tutti insieme a disputare una grande e indimenticabile stagione che ricorderemo a lungo. Un pensiero lo merita anche Alberto Serra che la scorsa estate ha puntato su di me per questo ruolo di team manager. A Faenza ho vissuto veramente due annate stupende".

Luca Del Favero

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?