Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
1 giu 2022

Spettacolo Raggisolaris, espugnata Rimini

Impresa dei faentini in piena emergenza. Ora la serie è sull’1-1 e si sposta a Faenza. In campo venerdì e domenica

1 giu 2022
La festa dei Raggisolaris con la maglia di Poggi, out per infortunio (operato al setto nasale)
La festa dei Raggisolaris con la maglia di Poggi, out per infortunio (operato al setto nasale)
La festa dei Raggisolaris con la maglia di Poggi, out per infortunio (operato al setto nasale)
La festa dei Raggisolaris con la maglia di Poggi, out per infortunio (operato al setto nasale)
La festa dei Raggisolaris con la maglia di Poggi, out per infortunio (operato al setto nasale)
La festa dei Raggisolaris con la maglia di Poggi, out per infortunio (operato al setto nasale)

RivieraBanca Rimini

60

Raggisolaris Faenza

71

RIMINI: Tassinari 18, Mladenov, Rossi, Scarponi, Rivali 9, Arrigoni 15, Bedetti 5, Rinaldi, Fabiani, D’Argenzio 2, Masciadri 5, Saccaggi 6. All.: Ferrari

FAENZA: Mazzagatti ne, Siberna 18, Vico 10, Ballabio 7, Reale 8, Molinaro 6, Petrucci 8, Aromando 14, Cortecchia ne, Rosetti ne. All.: Garelli

Arbitri: Silvestri e Bernassola

Note. Parziali: 7-12; 23-34; 45-52. Tiri da 2: RN: 1535, FA: 1935; Tiri da 3: RN: 725, FA: 830; Tiri liberi: RN: 912, FA: 912; Rimbalzi: RN: 41, FA: 36

RIMINI

E l’impresa è servita. I Raggisolaris sbancano Rimini mandando in campo soltanto sette uomini vista l’assenza per infortunio di Poggi e lo fanno grazie ad una prestazione maiuscola che ha permesso loro di comandare i giochi sin dalla prima azione. I faentini mostrano una mentalità incredibile, decisiva nel mantenere alta l’attenzione anche quando Rimini prova a rifarsi sotto, sbattendo però sempre nel muro avversario. Stupenda l’esultanza finale dei giocatori sotto la curva dei loro tifosi con la sopramaglia di Poggi, operatosi ieri al setto nasale e costretto a terminare la stagione in anticipo.

I Raggisolaris partono forte portandosi sul 9-0, ma non riescono a rendere il vantaggio ancora più ampio, non segnando negli ultimi sei minuti del quarto. Lo stesso copione seguito dalla RivieraBanca nei primi minuti e così al primo riposo il parziale è di 12-7 per gli ospiti. I Raggisolaris però hanno più fame e voglia di vincere, volendo mostrare di non essere le vittime sacrificali contro la corazzata riminese e continuano a macinare gioco e ad essere aggressivi, trovando canestri pesanti con Siberna e Reale toccando anche il 32-20. Il massimo vantaggio è di 34-21, diventato poi 34-23 all’intervallo. Grande merito è di Garelli, che oltre ad aver preparato molto bene la gara tatticamente, giostra con sapienza i suoi sette uomini. Rimini prova a ritrovare la via del canestro al rientro e a prendersi l’inerzia, ma i Raggisolaris rispondono colpo su colpo restando avanti di oltre dieci punti, riuscendo a bloccare le tante bocche da fuoco riminese e soprattutto difendendo alla grande nell’area pitturata. Nel finale però Rivali riporta i suoi sul 45-50 e allora ci pensa Siberna con il canestro del 52-45 a fil di sirena.

Le energie dei faentini sembrano iniziare a venir meno e allora è l’orgoglio ad entrare in gioco, perché la squadra non perde mai concentrazione. Neanche quando Saccaggi spara la tripla del 57-54, perché a salire in cattedra è Vico col canestro del 59-54 poi ci pensa Aromando con due liberi (61-54). Faenza è ormai ad un passo dal traguardo e con Molinaro e Vico lo taglia in anticipo tanto che nel finale partono i festeggiamenti nella curva ospite.

Ora la serie si sposta a Faenza dove si giocherà venerdì e domenica alle 20.30.

Luca Del Favero

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?