"Mi hanno rimproverato che parlo sempre poco, ma io parlerò quando questi ragazzi avranno dimostrato ciò che valgono". Ha esordito così, alla sua maniera, il presidente del Basket Ravenna Roberto Vianello durante la presentazione dei nuovi arrivati Giacomo Maspero e Davide Denegri. Vianello ha poi aggiunto: "La squadra che sta nascendo per il prossimo campionato mi piace, è un bel mix di gioventù ed esperienza, ma i risultati, naturalmente, li vedremo in seguito". I due giocatori sono stati presentati ieri mattina all’hotel Classensis, alla presenza della dirigenza...

"Mi hanno rimproverato che parlo sempre poco, ma io parlerò quando questi ragazzi avranno dimostrato ciò che valgono". Ha esordito così, alla sua maniera, il presidente del Basket Ravenna Roberto Vianello durante la presentazione dei nuovi arrivati Giacomo Maspero e Davide Denegri. Vianello ha poi aggiunto: "La squadra che sta nascendo per il prossimo campionato mi piace, è un bel mix di gioventù ed esperienza, ma i risultati, naturalmente, li vedremo in seguito".

I due giocatori sono stati presentati ieri mattina all’hotel Classensis, alla presenza della dirigenza del Basket Ravenna e dell’assessore comunale allo sport Roberto Fagnani. Quest’ultimo si è complimentato con la società perchè "in un momento economico difficile ha scelto di ripartire investendo sul settore giovanile".

È stato poi il gm Julio Trovato a prendere la parola, ricordando il canestro segnato Maspero nella gara di San Severo contro l’OraSì quando vestiva la maglia dei pugliesi. Era il canestro del 77-77 prima della magia vincente di Thomas sul filo della sirena: "Ricordo di averne dette di tutti i colori per quel canestro della parità – ha raccontato il general manager giallorosso – Dopo avere preso Simioni e tenuto Chiumenti il reparto lunghi della nostra squadra andava completato con un giocatore con determinate caratteristiche tecniche. Con coach Cancellieri ci siamo subito trovati d’accordo sul nome di Maspero. E devo dire che il ragazzo ha accettato subito la nostra proposta".

Denegri è un conterraneo di Trovato, prodotto del vivaio di Casale Monferrato. "Con Davide è stata una trattativa più lunga – ha spiegato il gm – non dal punto di vista economico quanto umano, poiché tagliare il cordone ombelicale con Casale per lui è stato difficile. Fortunatamente ha accettato e ora dovrà dimostrare la propria maturità".

Idee chiare nelle parole dei giocatori. Ha parlato per primo Giacomo Maspero – esperto giocatore di 202 centimetri, classe 1992 – il quale ha elogiato "il pubblico ravennate, sempre corretto nell’incitare la propria squadra, senza mai offendere gli avversari. Ricordo il Pala De Andrè sempre pieno, poiché ho affrontato Ravenna varie volte. Sono contento di essere finalmente arrivato qui, perché c’è ambizione e organizzazione da serie A. Pertanto non posso fare altro che impegnarmi sempre al massimo per non deludere le aspettative".

Per Davide Denegri, come detto, si tratta della prima esperienza al di fuori di Casale Monferrato. "Non è stato certo facile decidere di allontanarmi da casa – ha sottolineato il giocatore, guardia, classe 1998 – ma credo che Ravenna sia proprio il posto giusto dal quale iniziare per diventare un giocatore migliore. Tutti quelli con cui ho parlato hanno detto solo belle parole su questa città e le mie prime impressioni sono state ottime, confermando quanto di buono avevo sentito. Non vedo l’ora di iniziare".

Stefano Pece