Un momento del match
Un momento del match

Ravenna, 13 gennaio 2019 - La vittoria del cuore e dell’agonismo. La Consar Ravenna rompe il ghiaccio nel girone di ritorno e torna al successo contro il Vero Volley Monza dopo tre ko consecutivi contro Milano, Civitanova e Modena. È stata anche la vittoria della panchina lunga e delle soluzioni tattiche, perché coach Graziosi ha ruotato almeno tre formazioni prima di trovare la quadra definitiva.

Nei sestetti iniziali le novità sono tante. La Consar è in formazione tipo, col rientrante Rychlicki in banda e Argenta nel ruolo di opposto dopo la bella prestazione di Modena. Monza invece si presenta con l’ex Buchegger ancora in non perfete condizioni, ma soprattutto senza lo schiacciatore Plotnytskyi, ovvero l’attaccante forse più pericoloso.

Al termine del match, coach Gianluca Graziosi è soddisfatto: “Devo fare sicuramente i complimenti ai miei ragazzi. Volevano conquistare questa vittoria e si è visto in campo. Per noi era una occasione importantissima da sfruttare e, alla fine, ci siamo riusciti. Sono soddisfatto del carattere e dell’agonismo che si è visto durante la partita. Sotto il profilo del gioco invece dobbiamo migliorare. Detto questo devo aggiungere una cosa importante. Non dobbiamo dimenticare che, alla vigilia del campionato, ci davano tutti per spacciati e invece adesso siamo qui a giocarcela per obiettivi importanti”.

Fabio Soli, ex tecnico dei ravennati, ha commentato la prestazione di Buchegger, gettato nella mischia un po’ a sorpresa in corso d’opera: “Buchegger ha giocato una partita straordinaria. Era al rientro dopo l’infortunio e ci ha dato una grande mano per riaprire la partita”.

Il tabellno:

Consar Ravenna-Vero Volley Monza 3-2
(25-21, 25-20, 19-25, 20-25, 15-13)

CONSAR RAVENNA: Russo 14, Saitta 3, Poglajen 8, Verhees 3, Argenta 9, Rychlicki 25; Goi (L1); Raffaelli 1, Lavia 5, Elia; ne: Di Tommaso, Smidl, Marchini, Frascio (L2). All. Graziosi.
VERO VOLLEY MONZA: Botto 4, Beretta 12, Orduna 1, Dzavoronok 25, Yosifov 14, Ghafour 3; Rizzo (L); Galliani 7, Calligaro, Giannotti, Buchegger 13, Arasomwan; ne: Buti, Malvestiti. All. Soli.
Arbitri: Frapiccini (An) e Braico (To).
Note – Durata set: 30’, 29’, 28’, 29’, 21' per un totale di 2h 17’. Ravenna: bs 14, bv 7, muri 12, errori 10; Monza: bs 20, bv 7, muri 7, errori 13. Spettatori 1.913 per 8.032 euro di incasso. Amm. Dzavoronok, Raffaelli; ‘rosso’ a Rychlicki, Dzavoronok e Orduna.