Consar Ravenna, coach Gianluca Graziosi
Consar Ravenna, coach Gianluca Graziosi

Ravenna, 9 dicembre 2018 - Ci vuole un’Itas Trentino in formato ‘mundial’ per avere ragione di una Consar coriacea, grintosa e convinta di fare una grande partita. I freschissimi campioni del mondo – alla prima vera uscita dopo il trionfo al Mondiale per club della scorsa settimana in Polonia contro Civitanova – hanno espugnato il Pala de André 1-3 (21-25, 25-23, 13-25, 21-25).

Senza Verhees, a riposo per una distorsione alla caviglia destra, Graziosi lancia per la prima volta nello starting six Elia, venendo ripagato con una prestazione maiuscola (11 punti, 6 muri e il 64% in attacco), e affida a Lavia il ruolo di attaccante in coppia con Poglajen.

Al termine del match, il tecnico di casa Gianluca Graziosi è un po’ rammaricato: “Avevo fatto un pensierino all’idea di arrivare quantomeno al tie break fin dall’inizio anche perché sapevo che questa partita l’avremmo giocata con questo spirito, con questo atteggiamento e siamo stati bravi a crederci. Trento non ci ha regalato e concesso alcunché, ha dimostrato di essere una squadra di veri campioni, hanno giocato da Campioni del Mondo e col sestetto titolare senza cambiare niente, gli unici cambi sono stati fatti per necessità”.

Sul fronte opposto, coach Angelo Lorenzetti è soddisfatto: “Avevamo visto come gioca Ravenna, e sapevamo quali difficoltà avremmo potuto incontrare. Conosco bene il suo coach, e so che le sue squadre oltre a giocare bene, sono tignose. Abbiamo concesso qualcosa nel secondo set ma dobbiamo dare onore e merito a Ravenna che ha battuto bene e difeso tanto”.


Il tabellino

Consar Ravenna-Itas Trentino 1-3
(21-25, 25-23, 13-25, 21-25)

Consar ravenna: saitta 1, poglajen 11, russo 3, rychlicki 20, lavia 6, elia 11, goi (l), marchini (l), di tommaso 0, argenta 1, raffaelli 0. n.e. verhees, smidl. all. graziosi.
Trento: giannelli 7, kovacevic 15, lisinac 13, vettori 7, russell 15, candellaro 8, de angelis (l), grebennikov (l), nelli 6, van garderen 2, cavuto 0. n.e. codarin, daldello. all. lorenzetti.
Arbitri: venturi, zavater.
Note - durata set: 29', 31', 24', 29'; tot: 113'. mvp: giannelli. spettatori 3.000.


La classifica di Superlega dopo 11 turni: Sir Safety Conad Perugia 28; Azimut Leo Shoes Modena 26; Itas Trentino 24; Cucine Lube Civitanova 21; Revivre Axopower Milano 18; Vero Volley Monza 16; Calzedonia Verona, Consar Ravenna, Kioene Padova 15; Top Volley Latina 13; Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 11; Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 10; Emma Villas Siena 9; BCC Castellana Grotte 4. (Itas Trentino, Cucine Lube Civitanova, Revivre Axopower Milano, Top Volley Latina una gara in meno).