Un momento del match
Un momento del match

Bologna, 19 marzo 2021 - Settima sconfitta consecutiva, e per di più beffarda, per l’Unahotels. Che perde sul filo di lana il derby con la Fortitudo Bologna proprio nel momento in cui sembrava averlo rimesso in piedi. A punirla l’instant-replay che ha sancito che il canestro da 3 di Koponen (l’unico di una prestazione incolore) è arrivato fuori tempo massimo. Unica nota positiva nel match che ha visto l’esordio in panchina di Attilio Caja, questa volta Reggio ha lottato sino alla fine, provando ad andare oltre i suoi limiti che, comunque, anche nel corso di questa gara sono emersi.

L’inizio di gara Unahotels non è decisamente felice: atteggiamento timido e distrazioni consentono a uno scatenato Banks di condurre i suoi a un immediato break di 13-4. Ci pensa però un ottimo Sims a mettere in partita Reggio: 6-0 di controparziale tutto firmato dal lungo Usa e biancorossi di nuovo a contatto. Il periodo si chiude poi sul +5 a favore dei padroni di casa.

Fiammata Fortitudo nei primi minuti del secondo quarto e ritorno a +9, ma sono ancora i centri Unahotels, questa volta è il turno di Elegar, a rimettere gli ospiti in carreggiata e a permettere alla truppa di Caja di mettere il naso avanti a metà frazione (23-25) con un corposo allungo: 11-0. All’intervallo lungo si perviene poi con i bolognesi a guidare 35-31. Al ritorno sul parquet il match prosegue con due fiammate: una di marca Fortitudo che torna al +8 (39-31) a cui segue la pronta e decisa risposta biancorossa: break complessivo di 16-2 che vale il +6 Unahotels: 41-47. Con Candi e compagni che chiudono sul +3 la frazione. La gara si decide quindi nell’ultimo quarto anzi, per essere precisi, negli ultimi 30 secondi. Sino a quel momento infatti si viaggia su binari di assoluto equilibrio, spezzati da Sims che regala canestro e fallo a Hunt per il +4 dei felsinei. A 13 secondi dalla fine poi Taylor e Koponen fanno la frittata su una rimessa perdendo palla e Bologna arriva al +6. A un secondo dal termine Sims segna da 3, poi è Fantinelli a sbagliare la rimessa regalando l’ultimo possesso a Reggio. Ma il tiro della disperazione di Koponen, pur andando a segno, arriva dopo la sirena, beffando l’Unahotels. Che salva solo la differenza canestri nello scontro diretto.