Pietro Aradori
Pietro Aradori

Reggio Emilia, 27 settembre 2021 - Esordio vincente dell’Unahotels in campionato. La truppa di Caja espugna il PalaDozza e batte, sul filo di lana, la Fortitudo al termine di un match non adatto ai deboli di cuore. Successo di squadra quello biancorosso col duo Hopkins-Olisevicius sugli scudi
Il 3/3 dalla lunga distanza con cui la Fortitudo apre il match di forza viene subito bilanciato da un tonico Olisevicius che regge la barra dei suoi e da un ottimo Cinciarini in cabina di regia. Così, a metà frazione, il punteggio è in equilibrio. Lo spezza nel finale l’Unahotels, sempre dai 3 punti, prendendosi un breve abbrivio (20-25) e andando al primo riposo sul +5.

Immediata la reazione dei padroni di casa in avvio di secondo quarto: 5-0 di controbreak e partita in pari. Si gioca a ritmi vertiginosi e gli errori abbondano, ma quando Reggio unisce solidità difensiva a diffuso talento offensivo (con Crawford autore di due “bombe” consecutive a fare da trascinatore) riesce a prendere il largo, toccando la doppia cifra di margine e presentandosi all’intervallo lungo con 11 lunghezze di vantaggio: 35-46.

Al ritorno sul parquet la Fortitudo ha ben altro piglio e, sospinta da un grande Aradori, piazza un parziale di 12-2 che la riporta a contatto. L’Unahotels riesce a fermare l’onda biancoblu e il punteggio resta così in equilibrio sino alla sirena che conduce tutti agli ultimi dieci minuti. I ritmi li detta Bologna, sempre guidata da Aradori, ma la truppa di Repesa (nel frattempo escluso dal match per somma di falli “tecnici”) non riesce ad uccidere la partita; così i biancorossi nonostante qualche problema in attacco arrivano a giocarsi il match nei secondi finali. Hopkins segna il canestro del sorpasso (80-81) a 37 secondi dal termine, Gudmundsson fa 0/2 dalla lunetta ma sul ribaltamento di fronte Olisevicius esita troppo e prende un tiro fuori ritmo. Dall’altra parte però il play islandese fallisce la conclusione della vittoria a fil di sirena. Così Cinciarini e compagni possono festeggiare.




Il tabellino

FORTITUDO: Ashley 14, Gudmundsson 8, Aradori 18, Mancinelli 3, Procida 3, Benzing 11, Richardson15 , Baldasso 6, Groselle 2. N.e.: Manna, Pavani e Totè. All.: Repesa.
UNAHOTELS: Thompson 6, Hopkins 12, Candi 12, Baldi Rossi 5, Strautins 5, Crawford 10, Cinciarini 8, Johnson 7, Olisevicius 16, Diouf. N.e.: Bonacini e Colombo. Allenatore.: Caja.
Arbitri: Manuel Mazzoni, Valerio Grigioni, Silvia Marziali
Parziali: 23-28, 35-46, 61-64