Ennesima sconfitta in casa, la Grissin Bon esce tra i fischi (Foto Artioli)
Ennesima sconfitta in casa, la Grissin Bon esce tra i fischi (Foto Artioli)

Reggio Emilia, 23 dicembre 2018 - La Grissin Bon esce sotto una valanga di fischi dal PalaBigi dopo l’ennesima sconfitta casalinga di questa sinora disgraziata stagione. Ad espugnare il palazzetto è, nell’occasione, la neopromossa Trieste che gioca una partita intensa, costante e grintosa. Tutto il contrario di Reggio che non dà mai l’impressione di poter prevalere e che illude i suoi tifosi solo a cavallo tra il terzo e quarto periodo, grazie all’energia e alla voglia di un encomiabile Mussini. Che da solo, ovviamente, la partita non poteva vincerla.

Molle in avvio la truppa di Cagnardi, che dopo un illusorio vantaggio (7-6) firmato Cervi, inizia ad affondare sotto gli imperiosi contropiede avversari, sull’asse Wright-Mosley. Se a ciò si aggiunge che la difesa biancorossa è alquanto orripilante il quadro è completo e giustifica il break di 2-15 con cui l’Alma ottiene la doppia cifra di vantaggio all’8’ (9-21) per poi chiudere la frazione in vantaggio 12-25.

Anche nel secondo quarto Trieste detta legge per almeno sette minuti, poi, finalmente, la truppa di Cagnardi alza l’intensità in retroguardia e con l’aiuto di un buon momento di Rivers riesce a recuperare sino al -10. Più o meno il disavanzo con cui le squadre si presentano all’intervallo lungo.

Al ritorno sul parquet è la fase offensiva ad essere deficitaria per la Grissin Bon. Rivers e soci litigano a lungo col canestro così l’Alma prima amministra e poi incrementa di nuovo, arrivando sino al +16. Ma proprio quando Reggio è sul punto di crollare l’energia di Mussini: 5 punti, 1 assist, e una gran palla recuperata nel giro di un minuto, consente ai padroni di casa di presentarsi all’ultimo quarto ancora in partita, con otto lunghezze da recuperare.

Ed è ancora una “bomba” del Musso a regalare ai suoi il -2 a 5’ dalla conclusione (61-63). Trieste però contiene l’onda reggiana grazie all’ex Chris Wright che ne fa otto, di punti, in fila, e tiene a distanza gli avversari. Il magic-moment della Pallacanestro Reggiana però si esaurisce. Cervi e compagni finiscono a -13 a 4’ dalla fine e non hanno più la forza per riprendersi.

 

Il tabellino

Grissin Bon Reggio Emilia - Alma Trieste 71-84

Grissin Bon: Mussini 12, Allen 5, Candi 6, Rivers 15, Aguilar 4, Gaspardo , Cervi 6, Ortner 14, Llompart 2, De Vico 7. N.e.: Soviero e Vigori. All.: Cagnardi

Alma: Peric 17, Fernandez 8, Wright 16, Strautins 3, Cavaliero 9, Da Ros, Sanders 17, Knox, Mosley 14. N.e.: Coronica, Walker e Schina. All.: Dalmasson

Arbitri: Carmelo Lo Guzzo, Gianluca Sardella, Alessandro Nicolini

Parziali: 12-25, 35-44, 50-58,

Note: tiri da 3: Grissin Bon 8/22, Alma 9/23; tiri liberi: Reggio Emilia 15/21, Trieste 5/8