Un momento del match
Un momento del match

Reggio Emilia, 12 maggio 2019 -  La Grissin Bon si congeda dalla stagione 2018/2019 con una vittoria; giunta al termine di un match giocato coi toni dell’amichevole sino agli ultimi cinque minuti quando la Vanoli è riuscita a trovare gli input giusti per recuperare uno svantaggio in doppia cifra. Da quel momento si è alzata l’intensità e i biancorossi hanno potuto prevalere grazie a un finale rocambolesco

La Grissin Bon parte pimpante: 10-2 jn . Cremona ci mette un po’ a entrare in gara ma poi capisce che, pur badando soprattutto a non farsi male, bisogna pur darsi da fare e così, al 7’, il tabellone recita 22-16. Sul finire di frazione gli ospiti si riavvicinano ulteriormente grazie a un ottimo Saunders.

Secondo quarto sulla falsariga del primo: difese legittimamente molto “allegre”, ritmo alto e spettacolo più che discreto. Reggio tocca di nuovo il +7 prima che una “bomba” di Crawford, al 4’, riporti il punteggio in equilibrio: 38-36. Quando però i biancorossi schierano contemporaneamente i 4 Usa il loro talento produce un imperioso 12 a 2 di break che spedisce la truppa di Pillastrini al massimo vantaggio (50-38) obbligando Meo Sacchetti a chiedere time-out. E’ il margine con cui le due squadre vanno poi all’intervallo lungo.

Al ritorno sul parquet l’intensità si alza leggermente sui due fronti, il gioco così si spezzetta un po’ di più e le difese sono più incisive. Nulla comunque che porti a un cambiamento di inerzia della contesa che la Grissin Bon mantiene saldamente nelle sue mani: 64-51.

Gli ultimi 10’ del campionato biancorosso iniziano con Cervi e compagni a guidare 68-59. Ultimo quarto senza particolari sussulti sino al 6’ quando un antisportivo fischiato a Llompart accende la miccia alla Vanoli che recupera fino a mettere la freccia al 6’ (72-73) con un parziale di 10-0, mentre Reggio vede il canestro col binocolo. L’emorragia biancorossa la interrompe il vecchio leone Ortner e da quel momento il match si gioca punto a punto; a decidere la contesa tre liberi biancorossi nei secondi finali: due di Richard per fallo subito e uno di Johnson-Odom per il tecnico subito da Stojanovic per una vibrante protesta verso gli arbitri per il citato fallo fischiatogli.

Grissin Bon Reggio Emilia – Vanoli Cremona 82 -81, il tabellino 

GRISSIN BON: Mussini 9, Allen 6, Dixon 11, Richard 8, Gaspardo 9, Vigori 2, Johnson-Odom 26, Cervi, Ortner 5, Llompart, De Vico 6. N.e.: Candi. All.: Pillastrini

VANOLI: Saunders 15, Gazzotti 2, Diener 3, Ricci 13, Ruzzier 7, Mathiang 7, Crawford 9, Aldridge 5, Stojanovic 19, Sanguinetti 1. All.: Sacchetti

Arbitri: Beniamino Manuel Attard, Mauro Belfiore, Gianluca Calbucci

Parziali: 31-27, 55-43, 68-59

Note: tiri da 3: Grissin Bon 9/28, Vanoli 4/26, tiri liberi: Reggio Emilia 13/15, Cremona 15/27.