Varese-Grissin Bon, Reggio perde ancora (Foto Ciamillo)
Varese-Grissin Bon, Reggio perde ancora (Foto Ciamillo)

Masnago (Varese), 3 marzo 2019 – Sesta sconfitta consecutiva della Grissin Bon che si arrende sul parquet di Masnago soprattutto a causa dei suoi consueti limiti: gran fatica a rimbalzo, scarsa lucidità nei momenti importanti, arrendevolezza difensiva. Non basta ai biancorossi l’aver mostrato sprazzi di buon gioco: se non si cambia registro raggiungere la salvezza sarà sempre più complesso. Non che la truppa di Pillastrini non abbia dato battaglia, la partita infatti si è decisa nel finale del terzo quarto quando, in due minuti, Varese è passata dal +4 alle dodici lunghezze di margine sfruttando gli errori reggiani sui due lati del campo, Prima Reggio in qualche occasione era stata anche sopra, ma senza dare continuità alla sua azione.

Varese apre con un fulmineo 5-0 e la Grissin Bon accusa il colpo, faticando, perdipiù, enormemente in difesa. Trascinati da Avramovic i lombardi si spingono prima sul 14-7 (al 4’) allungando sino al +12 di metà frazione (19-7) nonostante il time-out di Pillastrini. A questo punto però qualcosa scatta nella testa dei biancorossi che, finalmente volitivi in retroguardia e trascinati in fase offensiva dal talento di Dixon e Allen, piazzano un bruciante controbreak di 17-4, mettendo addirittura il naso avanti. Lo score del primo quarto recita infatti 23-24 a favore di Reggio.

Il buon momento di Cervi e soci prosegue anche in avvio del secondo periodo: con le “bombe” di Candi e Mussini infatti gli ospiti arrivano sino al +5. Tocca allora ancora ad Avramovic suonare la carica per i suoi: due canestri di pregio riportano infatti i padroni di casa in vantaggio al 5’ (33-32). Sulla sponda opposta è Aguilar a vivere una bella fase e a spingere i compagni a un nuovo +5. Quando però l’iberico esce per il terzo fallo l’OpenJobMetis rintuzza nuovamente. Così, all’intervallo lungo, ci si arriva in perfetta parità.

Al ritorno sul parquet l’equilibrio regna sovrano: le due squadre si danno battaglia con grande intensità e reciproche stoccate, ma nessuna delle due prevale sull’altra. Nelle fila reggiane spicca un positivissimo Candi. Negli ultimi 2’ minuti arriva però l’ondata varesina: diverse disattenzioni difensive reggiane, condite da una sanguinosa palla persa in attacco, regalano all’OpenJobMetis un cospicuo break favorevole che li porta prima sul +9 (67-58) a un minuto dalla fine e poi sino al 70-58 con cui si chiude la frazione, con una Grissin Bon che pare sull’orlo del ko. L’inerzia della contesa resta nelle mani di Moore e soci anche negli ultimi dieci minuti; Reggio si demoralizza e per gli avversari è agevole affondare il coltello (+17 al 4’).

Il finale di gara non ha storia: l’OpenJobMetis controlla il punteggio, la Grissin Bon recupera qualcosina giusto per limare il disavanzo.

 

 

Il tabellino

OPENJOBMETIS VARESE - GRISSIN BON REGGIO EMILIA 92-80

OPENJOBMETIS: Archie 4, Avramovic 21, Iannuzzi 2, Salumu 13, Scrubb 15, Tambone 4, Cain 19, Ferrero 11, Moore 3. N.e.: Natali, Gatto e Verri. All.: Caja.

GRISSIN BON: Mussini 3, Allen 8, Candi 16, Dixon 15, Richard 7, Aguilar 14, Gaspardo 11, Cervi 4, Ortner 2. N.e.: Vigori e De Vico. All.: Pillastrini

Arbitri: Carmelo Lo Guzzo, Lorenzo Baldini, Marco Vita

Parziali: 23-24, 42-42, 70-58

 

Note: tiri da 3: OpenJobMetis 9/23, Grissin Bon 12/36; tiri liberi: Varese 15/25, Reggio 8/10.Uscito per 5 falli: Dixon