Reggiana-Fano
Reggiana-Fano

Reggio Emilia, 3 novembre 2017- Vincere è l’unica cosa che conta e la Reggiana ci è riuscita. E in un periodo di magra come quello che stanno passando i granata questi tre punti sono una vera manna dal cielo: decide una punizione alla Del Piero di Lombardo a undici minuti dalla fine.
È un primo tempo tutto fuorchè avvincente, le due squadre mostrano evidenti limiti in fase di impostazione e quelle che si possono definire vagamente azioni nascono tutte da errori difensivi di entrambe le retroguardie.

Sono di Carlini al 6’, fuori di poco, e Cesarini all’11, tiro alto, le uniche due occasioni della Reggiana che è veramente poca cosa.
La chance più ghiotta ce l’ha il Fano al 32’: cross di Filippini, Ghiringhelli in solitudine liscia in area lasciando la palla a Mawuli il cui tiro viene ribattuto da Bobb ma la sfera finisce sul palo dopo essere carambolata sulla coscia di Panizzi.


Nessuna emozione per il restante quarto d’ora di partita, solo qualche fischio che accompagna l’uscita dal campo dei granata.
Nella seconda metà di gara i padroni di casa sono un po’ più propositivi: il risultato? Qualche occasione che con un pizzico di fortuna in più avrebbe potuto far esultare i tifosi reggiani di gioia.
Pochi minuti prima che scatti l’ora di gioco Lombardo crossa dalla destra per l’accorrente Cesarini: il mago colpisce quel tanto che basta per colpire il palo da due metri, complice anche una deviazione.


Al 79’ Lombardo disegna dai 25 metri una punizione stupenda, la sfera incoccia sulla traversa e poi finisce in rete.
Nei restanti minuti finali non succede nient’altro e i fischi di fine primo tempo si trasformano in applausi quando Genevier e compagni escono dal campo: pazienza se non è stata una bella Reggiaba, contava solo vincere.

Il tabellino

REGGIANA-AJ FANO 1-0
Reggiana (4-4-2): Narduzzo, Lombardo, Crocchianti, Panizzi, Ghiringhelli; Carlini, Bovo, Genevier, Bobb; Altinier (12’st Cianci), Cesarini (30’st Napoli). A disp.(Viola, De Santis, Zaccariello, Rocco, Riverola, Ametta, Galli). All. Eberini
AJ Fano (4-3-1-2): Miori; Lanini, Ferrani, Cattari, Masetti; Mawuli (36’st Varano), Capellupo, Schiavini (43’st Costantino); Filippini, Melandri (24’st Fioretti), Germinale. A disp. (Demba, Camilloni, Maddaloni, Favo). All. Cuttone
Arbitro: Vigile di Cosenza (Madonia di Palermo e Manara di Mantova)
Reti: 79’ Lombardo (R)
Note: Ammoniti: Genevier (R) e Ferrani (F). Tiri 11-6. In porta 4-3. Angoli 5-4. Recupero 2’ e 3’