Brutto tonfo per la Reggiana (foto Artioli)
Brutto tonfo per la Reggiana (foto Artioli)

Reggio Emilia, 11 aprile 2018 - Una sconfitta che fa doppiamente male: da un lato per aver perso l’imbattibilità casalinga, che durava dal 30 settembre (0-2 contro la Samb), dall’altra perché la Reggiana vede ridursi al lumicino le possibilità di agganciare il Padova, distante ora 7 punti quando le partite da giocare sono solo quattro.

E’ sicuramente una discreta Reggiana quella vista nel primo tempo, con i granata che hanno avuto in mano le redini del gioco ma si sono dimostrati poco lucidi in fase di finalizzazione. Il Mestre invece ha capitalizzato subito l’unica azione da gol con Beccaro al 10’, complice anche una dormita della linea granata.

Il Mestre raddoppia, dopo cinque minuti dall’inizio della ripresa, con un gol di Sottovia che da dentro l’area indisturbato conclude trafiggendo Facchin. La Reggiana è tramortita dal doppio svantaggio e non riesce a produrre niente di veramente pericoloso per Gagno, l’impressione è che ci sia una lastra di vetro a sigillare la porta del portiere mestrino. Un colpo di testa di Cesarini che finisce fuori, e il palo di Lombardo su punizione a otto dalla fine rendono bene l’esempio di come la partita per i granata sia stregata. I gol di Martignago al 90’ e 94’ gettano ancora più ombre sulla prestazione della Reggiana.

Il tabellino:

REGGIANA-MESTRE 0-4

REGGIANA (4-3-3): Facchin; Ghiringhelli, Bastrini, Crocchianti, Manfrin (21’st Bobb); Bovo (10’st Carlini), Genevier (24’st Vignali), Riverola (24’st Lombardo); Cattaneo (21’st Rocco), Altinier, Cesarini. A disp. (Narduzzo, Viola, Rozzio, Panizzi, Zaccariello, Rosso). All. Eberini

MESTRE (3-4-2-1): Gagno, Stefanelli, Perna, Politti, Casarotto, Kirwan (13’st Lavagnoli), Boscolo (27’st Stensson), Beccaro (13’st Spagnoli), Fabbri, Martignago, Sottovia (27’st Rubbo). A disp. (Favaro, Zironelli, Gritti, Boffelli, Mordini, Zecchin, Bonaldi). All. Zironelli

Arbitro: Schirru di Nichelino

Reti: 10’pt Beccaro, 5’st Sottovia, 45’st e 49’st Martignago.

Note: Ammoniti: Martignago, Beccaro. Tiri 10-6. In porta 5-3. Rec. 1’ e 4.