Il sindaco Luca Vecchi con Mike Piazza
Il sindaco Luca Vecchi con Mike Piazza

Reggio Emilia, 29 giugno 2018 - Controvento. In salita. E con la clessidra che lascia cadere troppo velocemenente quei pochi granelli di sabbia che restano nell’ampolla. Corre così, la Reggiana, verso il proprio destino. Corre così, verso l’ignoto. Corre controvento, in salita e con le speranze che diventano sempre più flebili. Perché le possibilità di giocare in serie C, nella prossima stagione, si stanno assotigliando malgrado, da più parti, arrivino zattere e salvagenti che Mike Piazza non sembra intenzionato a cogliere. Oggi si effettueranno gli estremi tentativi ma la situazione è difficilissima. Proviamo, però, a fare il punto della situazione.

Romano. L’ingegnere di Frosinone che ha incontrato Piazza martedì nel tardo pomeriggio nello studio del commercialista Corrado Baldini ieri era a Roma dove l’abbiamo raggiunto telefonicamente: «Preferisco non dire niente - ci ha detto - perché, al momento, non c’è neppure una trattativa. Vediamo se nelle prossime ore succederà qualcosa». Romano dovrebbe tornare a Reggio oggi insieme a Tito Corsi e incontrerà nuovamente Baldini per capire se in queste 48 ore si sono aperti degli spiragli e se il commercialista è riuscito, almeno, a prendere visione dei bilanci granata. Nell’incontro di martedì Piazza è stato perentorio: «Non pago più nulla, se volete iscrivere la Reggiana, vi prendete la società e lo fate voi». Chiaro che, a queste condizioni, senza neppur aver visto un bilancio, diventa complicato. Romano, tra l’altro, sta uscendo dal Livorno dove è vicepresidente e aspetta di essere liquidato da Spinelli.

Veneti. Oggi il sindaco Luca Vecchi incontrerà anche un altro gruppo interessato a rilevare la Reggiana. Si tratta di una cordata di imprenditori veneti che hanno manifestato interesse nei confronti del club granata. A loro Vecchi spiegherà la situazione e la posizione di Piazza. Se dovesse esserci un interesse a intavolare un’immediata trattativa, si cercherà di organizzare un incontro con lo stesso Piazza che ieri era in sede e ha parlato di una sua idea di mantenere in vita, in ogni caso, l’Academy giovanile. Mah...

Tutti insieme. Un’idea che sta prendendo corpo, è quella di provare a costruire un corposo gruppo che comprenda gli imprenditori reggiani che, per primi, si erano mobilitati, insieme a Romano e al nuovo gruppo veneto. Tutti, a parole, avrebbero dato una disponibilità ma la storia insegna che queste operazioni sono estremamente complicate, figuriamoci se a disposizione ci sono solo 24 ore.

Iscrizione. L’estremo tentativo è quello di chiedere a Piazza di iscrivere la Reggiana alla serie C firmando solo l’assegno da 60.000 euro per dare agli imprenditori la possibilità di subentrare entro il 12 luglio, salvando la categoria e pagando solo una penalizzazione in classifica. L’ultima possibilità per evitare il baratro e non dover ripartire, nella migliore delle ipotesi, dalla serie D.