Correggio (Reggio Emilia), 21 giugno 2018 - In quasi cinquant’anni di carriera, Antonello Venditti ha emozionato generazioni di appassionati mettendo in musica i suoi sentimenti e l’amore, tematiche sociali e culturali. Ora, proprio lui sarà protagonista di “Unplugged”, un nuovo live la cui prima data è quella di Correggio, sabato 23 giugno, in corso Mazzini, per un concerto gratuito promosso dall’amministrazione comunale, dove Venditti proporrà le sue più importanti canzoni, ripercorrendo tutta la sua incredibile carriera, accompagnato dalla sua band, per una scaletta ricca di momenti intensi ed emozionanti.

“Dopo Francesco De Gregori e Fiorella Mannoia, anche quest’anno, grazie ad Antonello Venditti, siamo riusciti a portare a Correggio un autore che ha scritto un pezzo fondamentale della storia della musica italiana, capace di emozionare un pubblico che unisce almeno due generazioni”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Di nuovo, sabato 23 giugno, il nostro corso Mazzini si presenterà vestito a festa, per una serata che si annuncia di grande fascino, oltre che di grande musica. Siamo orgogliosi che Antonello Venditti abbia scelto proprio la nostra città per aprire il suo tour estivo, che si concluderà poi all’Arena di Verona.

"Una serata a ingresso gratuito - prosgue -, che offriamo alla città grazie al sostegno dei numerosi sponsor, che ringrazio fin d’ora - Spal e PiBiPlast (main sponsor), Carboni, AMA, Nial Nizzoli, Stampotecnica, Farmacia comunale Correggio, Warrant Group, Isiplast, Azeta, Studio Morandi, Prima Industries, Brambilla, Onorio Moto, D.G. Plast, Mulino Alimentare, MaBo, Confesercenti, Confcommercio, Riservarossa e Albergo dei Medaglioni – e che anche quest’anno hanno voluto affiancarci in questa proposta che sottolinea nuovamente la vocazione musicale di Correggio, patrimonio di una città che ha prodotto nomi di livello assoluto nel campo della musica colta e popolare, classica, jazz, sinfonica e rock. La nostra amministrazione ha fortemente creduto in questi eventi, che sono anche stimolo e opportunità per la rete del nostro tessuto commerciale, riportando a Correggio artisti di calibro nazionale e un pubblico attento e appassionato”.