Reggio Emilia, 14 luglio 2018 – Continuano serrati gli eventi nel fine settimana sull’Appennino reggiano. Ecco le cinque iniziative selezionate per voi.

1) “FESTA DEI BAMBINI”
A Morsiano, nel Comune di Villa Minozzo, oggi pomeriggio, sabato 14 luglio, dalle 16, il gruppo “Gli amici del bosco” organizza la “Festa dei bambini”: al pomeriggio animazione con giochi, truccabimbi, balli, musica, laboratorio di cucina “I biscotti di Monica”, area gonfiabili e merenda gratis per tutti; dalle 19,30 cena a base di pizza e, alle 22, spettacolo magico notturno. In caso di maltempo la festa si svolgerà nelle strutture coperte. Info: 347 9386477.

2) “PROSPETTIVE DELL’ARS CANUSINA”
Al Castello di Sarzano, nel Comune di Casina, al centro convegni, oggi, sabato 14 luglio, alle 10, all’interno della rassegna “L’Ars Canusina nel Terzo Millenio 2018”, si svolge l’evento “Prospettive dell’Ars Canusina: una rete di salvaguardia, un orizzonte per il futuro”, una tavola rotonda istituzionale di confronto e studio,a cura del Comune e del Consorzio Ars Canusina, che coinvolge per la prima volta Fondazione Palazzo Magnani ed Enaip e vede la collaborazione dei Comuni di Bibbiano, Canossa e Reggio Emilia. Nel corso della mattinata la sala del centro convegni di Sarzano sarà intitolata a Maria Bertolani Del Rio, con la solenne scopertura del busto bronzeo che la raffigura, ad opera di Carmela Adani. Inoltre saranno esposti in mostra: i prodotti dell’attività sperimentale in Ars Canusina di CTOLabor, a cura di Fondazione Enaip (fino a domenica 22 luglio); una mostra fotografica dell’Ars Canusina conservata a Villa Maria (fotografa Silvia Perrucchetti), in occasione della ristrutturazione della cappella di Villa Maria (fino a domenica 22); la ‘tovaglia Aida’ e il volume “Ars Canusina. Sapere, saper fare”, a cura del Consorzio Ars Canusina”. Info: 333 2110379.

3) “GIOCHIAMO CON LE STELLE”
A Casina, al Parco Pineta, stasera, sabato 14 luglio, dalle 19, l’associazione Effetto Notte propone “Giochiamo con le stelle” e “Nottata in tenda in Pineta”, appuntamento emozionante a contatto con la natura e le bellezze del cosmo, in compagnia dell’astrofotografo e guida ambientale Pierluigi Giacobazzi. Si parte alle 18,30 con un laboratorio per bimbi per costruire un colindro proietta costellazioni; intorno alle 19,30 pausa cena, con possibilità di mangiare al chiosco in Pineta; poi si riparte alle 21 con una breve conferenza di presentazione e poi l’osservazione con telescopio del cielo e delle stelle; a seguire sarà possibile pernottare in tenda in pineta (le tende non sono fornite dall’associazione), con possibilità di colazione al chiosco il giorno dopo. Le iniziative, eccetto la cena e la colazione, sono ad offerta libera. Info: 349 4433017.

4) “E LE STELLE COME GUIDA”
A Vetto, oggi pomeriggio, con ritrovo alle 18,30 in piazza P. Nobili e partenza alle 18,45, “E le stelle come guida”, trekking gratuito Vetto-Spigone-Vetto. La camminata di circa 9 km con 400 metri di dislivello, a cura della Pro Loco, prevede la possibilità di vedere il tramonto sul monte Marola, fermarsi a cena alla “Locanda del Rebecco” (a pagamento) e, dopo cena, rientrare con una guida Aigae, senza luna con le stelle a indicare il cammino da seguire, inoltre cenni sulle costellazioni. Info: 340 2335108.

5) “TUTTO È CONNESSO”
Domani, domenica 15 luglio, dalle 18,30 alle 23, a Castelnovo Monti, presso l’azienda agricola vivaio “Idea Verde” (via Boaro 2), si tiene l’evento “Tutto è connesso (MitakuyeOyasin). Le lettere e la terra”, in cui verrà presentata la rivista letteraria “SP15”, con l’uscita del numero 1 della fanzine. Alle 19 presentazione del numero 1 della fanzine “SP15” e, alle 20, dj set a cura di Don Teflon. In serata proiezione inaugurale del video di Giulia Cascella dedicato ai Sali partigiani di Rabona prodotti da “Valico Terminus”.
Il tema fondante dell’evento è la connessione tra le cose e un naturale muoversi sincronico delle parti avviene nell’unire le voci, dal frammentario all’Uno. La proposta culturale dell’evento si estende a una mostra degli artisti Angela Viola e Corrado Tamburini, che hanno partecipato con una loro illustrazione rispettivamente al numero 0 e 1 di “SP15”, dando agli ospiti la possibilità di addentrarsi nel vivaio scoprendo e approfondendo le loro opere con una visita guidata. Alla giornata parteciperanno anche realtà agricole del territorio, particolarmente sensibili al tema della coesione come possibile modalità di rilancio della montagna. Servizio di ristorazione fornito da “Il Barino” di Ramiseto.