Pontenure (Piacenza), 16 agosto 2018 – Tra gli appuntamenti più attesi dell’estate, specialmente per gli amanti della pellicola, si terrà il Festival del Cortometraggio dal 18 al 25 agosto a Parco Raggio di Pontenure. È la 17esima edizione per la rassegna internazionale del Concorto Film Festival, in cui verranno presentati 40, fra cui quattordici prime italiane, che competeranno per il tradizionale Asino d’oro.

La giuria di quest’anno sarà composta dal regista Giovanni Aloi, da Eibh Collins, programmatrice di Irish Screen America e Galway Film Fleadh, dal regista greco Christos Massalas, dal regista Simone Rovellini e da Giulio Sangiorgio, critico cinematografico e direttore di FilmTV. Tra le novità di questa edizione c’è una nuova premiazione per gli autori di cortometraggi nazionali e internazionali: l’Elenfant Distribution Award è l'offerta distributiva per agevolare la promozione dei film.

In programma ci sono anche altri film, oltre a quelli in gara, che saranno divisi in cinque focus: Wabi Sabi - Focus Japan, Visa pour l'Afrique, Mirrors, Deep Night e Ubik.
Le prime due raccontano e descrivono la cultura e la situazione sociopolitica del Giappone e dell’Africa.

Mirrors è, invece, la rassegna di storie in cui la protagonista è la ricerca dell’identità di genere di adolescenti e adulti alla ricerca di sé stessi: saranno messe a nudo le loro emozioni e fragilità.
Quest’anno il Torino Horror Film Festival sarà ospitato da Concorto e Deep Night è un assaggio di undici cortometraggi tra l'horror e il surreale.
Infine, ci sarà Ubik in cui verranno proiettati otto film di registi che hanno deciso di sperimentare nuovi linguaggi.

Il cinema non sarà l’unica arte di questo Festival, perché per la prima volta sarà allestita una mostra, Anima Mundi, curata dall’artista internazionale Dem con la partecipazione di Hitnes e Silvia Idili, nel giardino di Palazzo Ghizzoni Nasalli (Vicolo Serafini 12). L'esposizione si svolgerà dal 19 agosto alle 18 e dal 20 al 25 agosto dalle 11 alle 19.30 l’ingresso sarà gratuito.

Non mancherà l’appuntamento con la musica con Paolo Spaccamonti e Ramon Moro, il live del producer Bruno Belissimo e il concerto del pianista jazz Umberto Petrin.
Per la programmazione completa dei film, potrete consultare il sito ufficiale del Festival.