Guastalla (Reggio Emilia), 17 giugno 2018 – Una selezione di quasi cinquanta dipinti appartenenti alla collezione della Biblioteca Maldotti da ieri sera è allestita in modo permanente in un’ala del primo piano del palazzo ducale di Guastalla. Finora i dipinti che costituiscono la “quadreria” erano stati conservati e in buona parte restaurati a cura della congregazione della Biblioteca Maldotti, che non dispone però degli spazi per esporli in condizioni adeguate a una fruizione costante da parte del pubblico (FOTO).

L’allestimento colloca i quadri in un contesto studiato appositamente una ampia selezione delle collezioni maldottiane fra le quali figurano alcuni capolavori fino ad oggi noti soltanto a pochi specialisti. La costruzione del percorso espositivo ha fornito l’occasione per studiare alcune opere e per ricostruire interessanti figure di collezionisti del passato guastallese. L’inaugurazione alla presenza del sindaco Camilla Verona, del vicario diocesano mons. Alberto Nicelli (il quale ha invitato i cittadini a sostenere in modo concreto la Congregazione che gestisce l’antica biblioteca Maldotti), i curatori del progetto e numerosi cittadini. Dopo il taglio del nastro si è svolta una visita guidata.