Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
16 lug 2022

Sabrina Asti uccisa dalla malattia a 42 anni, addio alla super fan del Liga

La giovane mamma lascia due figli. L’ultima gioia la partecipazione al concerto al Campovolo

16 lug 2022
matteo barca
Cronaca
Sabrina Asti, stroncata a soli 42 anni da una malattia
Sabrina Asti, stroncata a soli 42 anni da una malattia
Sabrina Asti, stroncata a soli 42 anni da una malattia
Sabrina Asti, stroncata a soli 42 anni da una malattia

Reggio Emilia, 16 luglio 2022 - Grande sgomento a Cacciola di Scandiano ha destato la prematura morte di Sabrina Asti, stroncata a soli 42 anni da una grave malattia che l’ha strappata alla sua famiglia.

Sabrina era originaria di Livorno e viveva da diversi anni nella frazione scandianese di Cacciola. La 42enne, mamma di due giovanissimi figli, si è spenta nel pomeriggio di giovedì all’arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio.

"Fino allo scorso anno – dice la cognata Nadia, titolare di un forno a Bosco – aveva lavorato al Toys di Reggio per la vendita di giocattoli, attività iniziata da ragazza. Lottava contro la malattia proprio da un anno ed è sempre rimasta positiva e forte nell’affrontare questa difficile situazione. Purtroppo è stata vinta dalla malattia. Sabrina era una grande appassionata di Luciano Ligabue: all’inizio dello scorso giugno, nonostante le sue condizioni di salute, aveva ugualmente partecipato al concerto di Ligabue che si era tenuto al Campovolo di Reggio".

La comunità di Cacciola è in lutto per la scomparsa di Sabrina Asti. In tanti oggi sicuramente parteciperanno alle esequie. La dolorosa notizia della sua morte si è rapidamente diffusa nelle giornate di giovedì e ieri a Cacciola e pure nei paesi limitrofi suscitando profonda tristezza.

Numerose le attestazioni di vicinanza e cordoglio che sono subito arrivate alla famiglia. Molti i messaggi di condoglianze che sono stati pubblicati su Facebook.

I funerali di Sabrina si svolgeranno oggi pomeriggio partendo alle 14.30 dall’obitorio dell’ospedale di Reggio per raggiungere poi la chiesa parrocchiale di Cacciola. La salma della 42enne, terminata la funzione religiosa di commiato, sarà successivamente accompagnata al cimitero nuovo di Coviolo in attesa della cremazione.

Sabrina lascia il marito Paolo Vinceti, dipendente della Conad a Rubiera, i figli Christian e Vanessa, la mamma Patrizia, il papà Willy, la sorella Sonia, la cognata Nadia, il cognato Biccio, il suocero Gianni, la nipote Isabel, gli zii, i cugini e gli altri parenti.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?