CronacaAddio alla nonna dell’Appennino E’ morta a 108 anni Giulia Gabrielli

Addio alla nonna dell’Appennino E’ morta a 108 anni Giulia Gabrielli

Era andata a lavorare a Genova dopo la guerra e là si era sposata, ritornando al suo paese solo nel 2014 .

Addio alla nonna dell’Appennino  E’ morta  a 108 anni Giulia Gabrielli
Addio alla nonna dell’Appennino E’ morta a 108 anni Giulia Gabrielli

Si è spenta ieri notte presso la casa di riposo Oasi di San Francesco a Cereggio di Ramiseto, dopo aver raggiunto la eccezionale età di 108 anni, Giulia Gabrielli, vedova Morando, portabandiera dell’Appennino per la straordinaria longevità raggiunta in buona salute, grazie anche a un bellissimo carattere rivolto alla serenità e alla speranza sul futuro. A dare il triste annuncio della scomparsa sono stati i nipoti e i pronipoti che l’hanno seguita con amore fino all’ultimo, anche negli ultimi anni dopo che era stata trasferita all’Oasi di San Francesco di Cereggio. Del resto non era difficile voler bene a Giulia, dal volto sereno e sorridente.

Oggi pomeriggio alle 18 e domani alla stessa ora sarà recitato il Santo Rosario nella camera ardente allestita alla Casa Funeraria Mammi, in via Macchiusa di Castelnovo Monti. Le visite alle camere ardenti sono aperte per le visite tutti i giorni dalle ore 8,00 alle ore 18,30. I familiari ringraziano il personale dell’Oasi San Francesco e coloro che parteciperanno al rito funebre.

I funerali si svolgeranno martedì 21 marzo alle ore 10,30 partendo dalla Casa Funeraria Mammi in via Macchiusa 151 a Castelnovo Monti per la Sala Polivalente di Ramiseto dove alle 11 verrà celebrata la S. Messa.

Al termine della funzione funebre il feretro sarà accompagnato in auto al cimitero di Nigone di Ramiseto per la tumulazione.

Nata il 6 marzo 1915 alle Tegge di Ramiseto, Giulia Gabrielli aveva festeggiato solo due settimane fa i suoi 108 anni.

La sua vita, portata avanti con il sorriso, ha affrontato le due grandi guerre mondiali, la prima coincisa con i suoi primi anni di vita, seconda da adulta, conflitto terminato con la lotta di Resistenza combattuta proprio sull’Appennino.

Finita la guerra, Giulia Gabrielli è andata a servizio a Genova, come molte sue coetanee dell’epoca. A differenza di tante amiche che tornavano a casa per prendere marito, lei si è sposata a Genova dove ha cambiato lavoro e ha vissuto per gran parte della sua vita. E’ tornata al paese d’origine, mai dimenticato, all’età di 99 anni. L’insegnamento dell’ultracentenaria è quello di affrontare i problemi della vita con ottimismo e serenità, saggezza che può permettere di superare nel modo migliore ansie e preoccupazioni.

Settimo Baisi