ANTONIO LECCI
Cronaca

Reggio Emilia, stroncato nella notte da un malore. Adnan Hayat morto a 27 anni

Originario del Pakistan, abitava a Codisotto. La moglie si è accorta che non respirava e ha dato l’allarme

Tragedia a Codisotto, Adnan Hayat lascia la moglie e due figli piccoli

Tragedia a Codisotto, Adnan Hayat lascia la moglie e due figli piccoli

Luzzara (Reggio Emilia), 4 novembre 2021 - Un malore improvviso è risultato fatale a un operaio di 27 anni, Adnan Hayat, originario di Gujrat, in Pakistan, ma residente a Codisotto di Luzzara. La moglie poco dopo l’una della notte ha scoperto che non respirava. Immediato l’allarme ai soccorsi, arrivati con ambulanza, autoinfermieristica, oltre all’automedica giunta da Reggio. Si è tentato in ogni modo di riattivare le funzioni vitali del giovane. Ma è stato tutto inutile. Il decesso è stato constatato al pronto soccorso di Guastalla. Verso le 21,30, dopo la cena, Adnan si era recato a dormire. Il decesso è avvenuto nel sonno. Il giovane aveva lavorato come operaio in un’azienda in Inghilterra. In questo periodo si trovava a Codisotto, ospite dei genitori. Lascia anche la moglie, due figli in tenera età, fratelli e altri parenti. Viste le condizioni su giovane età e improvviso decesso, il fatto è stato segnalato ai carabinieri e alla Procura della Repubblica, per poter disporre tutti gli accertamenti utili a chiarire l’esatta causa del malore fatale, cancellando ogni possibile dubbio. Non si esclude che possa essere disposta l’autopsia. Salvo intoppi burocratici, i funerali con rito islamico potrebbero svolgersi domenica alla camera mortuaria dell’ospedale guastallese, prima del trasferimento del corpo in Pakistan.