A Bhutanese performer dressed as an 'Astara', or clown, who jokes with audience members and dancers by mimicking the main dance performace, takes part in an event during the Thimphu Tshechu festival at Tashichhodzong in Thimphu on October 8, 2014. The festival is one of Bhutan's main Buddhist festivals and is celebrated during the autumn season over three to four days. Dances performed by masked participants re-enact major historic and spiritual events. AFP PHOTO/UPASANA DAHAL
A Bhutanese performer dressed as an 'Astara', or clown, who jokes with audience members and dancers by mimicking the main dance performace, takes part in an event during the Thimphu Tshechu festival at Tashichhodzong in Thimphu on October 8, 2014. The festival is one of Bhutan's main Buddhist festivals and is celebrated during the autumn season over three to four days. Dances performed by masked participants re-enact major historic and spiritual events. AFP PHOTO/UPASANA DAHAL

Reggio Emilia, 17 ottobre 2014 - Due ‘pagliacci’, due ladri vestiti da clown, avrebbero minacciato un gruppo di ragazzini l’altra sera in via Rosselli a Coviolo.

I due ‘clown’ avrebbero preteso che un giovane consegnasse il suo portafogli, ma quando hanno visto che non c’erano soldi, lo avrebbero aggredito prendendolo a sberle. Poi si sarebbero allontanati, mentre gli amici soccorrevano il compagno picchiato.

Il ragazzo si riprendeva rapidamente, pur apparendo scosso dal grave episodio.

Il giovane, minorenne, ha raccontato a casa l’episodio e insieme ai genitori ha poi presentato denuncia per l’aggressione. La vicenda è poi esplosa sui social network, dove tra ragazzi e amici si è diffusa la notizia della tentata rapina e della denuncia. è cresciuta anche la psicosi, mentre veniva segnalata la presenza di questi fantomatici clown nella stessa serata anche nella zona di via Dimitrov e al parco della Caprette. Nelle scorse settimane la psicosi e gli ‘avvistamenti’ erano stati registrati soprattutto nel modenese, nella zona delle ceramiche, per poi spostarsi verso Casalgrande, Scandiano, fino a Rivalta. Il tam tam tra ragazzi segnala che sarebbe difficile avvistarli perché si presenterebbero in luoghi poco frequentati, alla sera, come parcheggi.

C’è molto allarme tra i giovani. Con segnalazioni tra i giovani che ormai da una settimana si scambiano avvistamenti e fotografie. Sui social - soprattutto su WhatsApp - girano immagini spesso poco nitide di figure clownesche che vengono associate ad avvistamenti di questi presunti pagliacci.