Un arbitro mostra il cartellino rosso (repertorio)
Un arbitro mostra il cartellino rosso (repertorio)

Reggio Emilia, 27 maggio 2016 - Violenza sui campi del calcio giovanile, finita con l’arbitro che dà uno spintone a un calciatore minorenne, facendolo persino refertare dai sanitari del 118. Una baruffa che macchia il prestigioso 35° Torneo Cavazzoli Under 20 dove alla fine del tirato match degli ottavi di finale Castellarano-Atletico Montagna, giocato l’altra sera sul terreno del campo comunale dell’ex Sporting, si è verificata la colluttazione fra un atleta dell’Atletico Montagna e il direttore di gara, più volte contestato da una parte e dall’altra per una gestione della gara non certo impeccabile. 

Al triplice fischio finale che ha decretato dopo i supplementari l’hurrà (4-3) del Castellarano, un nutrito gruppo di giocatori bismantovini ha accerchiato l’arbitro che sarebbe stato colpito da una manata, nonostante l’intervento dei dirigenti, tecnici e giocatori anche del Castellarano per tentare di proteggerlo. 
A quel punto il direttore di gara – secondo le testimonianze – ha reagito raggiungendo con uno spintone un baby atleta, minorenne, dell’Atletico Montagna finito a terra, scatenando la reazione del pubblico presente sulla tribuna dell’impianto. Arbitro e giocatore sono stati accompagnati nei rispettivi spogliatoi ed è stato richiesto l’intervento dell’ambulanza e della polizia. 

Gli agenti hanno raccolto numerose testimonianze di giocatori, allenatori, spettatori e dirigenti per cercare di ricostruire i fatti e soltanto a notte fonda i tesserati hanno potuto abbandonare l’impianto. Nel frattempo il fischietto e il giovane atleta aggredito sono stati trasportati all’ospedale per sottoporsi ad esami clinici che, tuttavia, hanno dato esito negativo con conseguenti dimissioni per entrambi. Gli animi fortunatamente si sono distesi e sembra che non ci sia il rischio di una denuncia penale da parte di alcuno, mentre anche il direttore di gara si è detto molto dispiaciuto dell’accaduto e, in base al suo referto, il giudice sportivo valuterà l’entità della squalifica per il giocatore. La gara è stato molto tirata, costringendo lo stesso arbitro ad espellere due giocatori dell’Atletico Montagna. Una serata che lascerà certamente il segno, anche se fortunatamente non ci sono stati danni fisici per nessuno.