Il parco di Brescello
Il parco di Brescello

Brescello (Reggio Emilia), 29 maggio 2020 – Ha atteso l’arrivo di una ragazza al parco pubblico di Brescello, a passeggio con il suo cane, per mostrare i genitali e lasciarsi andare a gesti di autoerotismo. Poi, come se nulla fosse, si è ricomposto per allontanarsi da quel luogo. La ragazza, sbigottita e pure un po’ spaventata da quella situazione, ha deciso non stare zitta.

E si è presentata nella vicina caserma per denunciare i fatti. In breve tempo i carabinieri di Brescello hanno identificato il presunto responsabile, un operaio reggiano cinquantenne, denunciato per atti osceni in luogo pubblico.

La ragazza ventenne ha fornito elementi sufficienti ai carabinieri per identificare l’uomo. Ora si sta cercando di capire se lo stesso operaio abbia già altre volte compiuto quello squallido e deplorevole gesto di fronte a persone che poi, probabilmente per paura, hanno preferito non denunciare l’accaduto.